EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Enigmatici lampi-radio provenienti da lontanissime distanze cosmiche

Enigmatici lampi-radio, provenienti da lontanissime distanze cosmicheLe loro osservazioni si sono basate soprattutto sui dati acquisiti dal radiotelescopio australiano Parkes che possiede un’ antenna  di 64 metri di diametro

Lampi radio rapidissimi e potenti provenienti da misteriose sorgenti distanti 8 miliardi di anni luce da noi. Ad individuarli un gruppo di ricercatori internazionali provenienti da Italia, Uk, Germania, Australia e Usa che hanno pubblicato un articolo su Science. Questi lampi arrivano da una distanza che fa risalire la partenza del segnale a quando l’Universo aveva poco piu’ della meta’ della sua eta’ attuale che si aggira intorno ai 13,7 miliardi di anni.


I lampi-radio si presentano come brevissimi e isolati impulsi della durata di appena qualche millesimo di secondo. Essi però arrivano a Terra scaglionati in tempi diversi, in ragione della lunghezza d’onda di osservazione su cui si sintonizza il radiotelescopio. Questo fenomeno è noto come dispersione ed è dovuto agli effetti del gas elettricamente carico che le onde radio attraversano nel loro tragitto. Distanze ben oltre la nostra galassia.

Al momento non è possibile determinare le cause esatte di queste esplosioni che inondano l’universo con frequenti emissioni radio, ma di certo alla fonte ci sono eventi estremi con in gioco grandi quantità di massa e di energia.

About the author

POTREBBE INTERESSARTI

JOIN THE DISCUSSION