Dialoghi on-line sul biondino di Santa Giulia

Ciao Bruno, ho dato un’occhiata al materiale del tuo libro e debbo dire che é molto interessante. Avevo già letto in qualche settimanale delle vicende riguardanti la fuga dei criminali nazisti nel dopo guerra… Per cortesia tienimi informato e sappi che sarò il primo acquirente del tuo libro. Grazie.

4 gennaio 2010 alle ore 14.30 · Mi piace

Alberto Gallingani è incredibile… quando esce il libro?

4 gennaio 2010 alle ore 18.14 · Mi piace

Lamberto Caravita Bruno ho letto il tuo Blog, mi sembra una ricerca storica molto interessante su un periodo della nostra storia che non si deve dimenticare, ritengo che una pubblicazione in proposito possa interessare non solo la zona in cui i personaggi hanno vissuto ed operato ma tutta l’Italia. Mi associo a quanto detto da Lancillot…to, prenotandoti una copia ad avvenuta stampa del libro.

5 gennaio 2010 alle ore 17.06 · Mi piace

Brhuno Chiarlone Mru Debenedetti Ragazzi e ragazze, quello che c’è nel blog è la bozza spuria del mio terzo libro. Si tratta di una storia romanzata con fatti accaduti e accostamenti inventati, un intreccio verosimile di fantasia e realtà accaduta. Il romanzo porta nella dimensione della resistenza, della guerra e dello spionaggio con risvolti internazionali. Ho bisogno del sostegno morale e formale di molti amici per pubblicarlo… Penso che non deluderà perché lo vivo come se si svolgesse in tempo reale. Molti partigiani sono stati intervistati ed anche altri ex militi della RSI…

6 gennaio 2010 alle ore 21.55 · Mi piace

Ilaria Lidia Carlotta Giribone ho letto il materiale e lo trovo davvero interessante!!!hai tutto il mio sostegno morale..per me conservo l’impazienza di avere il libro fra le mani..

7 gennaio 2010 alle ore 0.51 · Mi piace

Brhuno Chiarlone Mru Debenedetti Grazie Ilaria, davvero. Sono lieto che tu trovi la mia storia, in verità per stomaci forti, di tuo gusto. Credo che il libro non deluderà le tue aspettative. Buona giornata. Ciao!

7 gennaio 2010 alle ore 8.39 · Mi piace

Mauro Gentile Ciao Bruno, ho potuto leggere quanto contenuto nel blog, trovando i contenuti molto interessanti. Da parte mia tutto il sostegno e mi aggrego al club di quelli che prenotano una copia fresca di stampa. buon lavoro.m

7 gennaio 2010 alle ore 9.29 · Mi piace

Brhuno Chiarlone Mru Debenedetti Ciao Mauro, grazie anche a te per l’apprezzamento! Quando il libro sarà uscito ti informerò. Ciao!

7 gennaio 2010 alle ore 9.35 · Mi piace

Maria Grazia Bruzzone · Tra gli amici di Kim JungYoun

Caro Bruno, ho letto il materiale sul blog. veramente interessante. Mi interessa moltissimo la storia di quel periodo. Anch’io mi prenoto per una copia.

8 gennaio 2010 alle ore 11.24 · Mi piace

Attilio Fortini Mi aggrego con piacere all’entusiastica attesa di questa tua nuova storia, sia come racconto con la s minuscola, che come senso di un destino con quella maiuscola, e che proprio per queste due ragioni non può essere solo la narrazione di fatti più o meno conosciuti, ma anche una libera creazione di quei significati che ce la faranno meglio comprendere: forza Bruno!

8 gennaio 2010 alle ore 23.37 · Mi piace

Brhuno Chiarlone Mru Debenedetti Che forte il tuo incitamento Attilio. E’ di promotori e amici come voi che avevo bisogno! Con il vostro placet mi calerò nel pozzo oscuro della storia per cavar tra la roccia friabile la vena fresca della narrazione…

9 gennaio 2010 alle ore 9.40 · Mi piace

Mauro Gentile Grande Bruno. Ti vogliamo entusiasta e risoluto. Ottimo spirito.

9 gennaio 2010 alle ore 9.41 · Mi piace

Marna Risani Del biondino e di quel periodo ho sentito qualche racconto da mio padre, ma la mia memoria è labile. Quando lo vedo gli chiedo di parlarmene ancora. Ciao e buona scrittura

9 gennaio 2010 alle ore 9.46 · Mi piace

Brhuno Chiarlone Mru Debenedetti Grazie Mauro e Marna, siete gentili e collaborativi. Aspetto notizie di prima mano…

9 gennaio 2010 alle ore 10.16 · Mi piace

Brhuno Chiarlone Mru Debenedetti Molto interessante la coincidenza. Questo Biondino di cui parlo è molto conosciuto in zona ed ha una brutta fama, cioè quella che gli hanno cucito addosso, di aver ucciso molte persone. La mia “scoperta” che non è morto ma è fuggito in Argentina dove era già andato un altro prete-partigiano discusso, rivaluta la figura che ebbe il merito di formare uno dei primi gruppi di resistenti tra Liguria e Piemonte.

9 gennaio 2010 alle ore 12.20 · Mi piace · 1

Alessandra Borsetti Venier Come editore mi interessa molto chi documenta e racconta la storia cosiddetta “minore“. Inoltre la tua ricerca mi sembra importante anche nell’ottica della rivalutazione di un personaggio conosciuto soltanto con una fama negativa. Un caro saluto e buon lavoro! Alessandra

9 gennaio 2010 alle ore 13.06 · Mi piace

Mariano Bellarosa Ciao Bruno, mi sembra una gran cosa cercare di rivalutare persone che hanno rischiato la pelle per noi e per la nostra” libertà”. Si stà buttando molto fango sulla guerra di liberazione e sui partigiani, in questo periodo va di moda rileggere la storia. Arrivo da una famiglia partigiana, mio nonno era un commissario di zona ed è stato ucciso durante il rastrellamento di Novembre, mio padre è stato a lungo in montagna………

10 gennaio 2010 alle ore 12.32 · Mi piace · 1

Silvia Marazzina · 328 amici in comune

La foto del Biondino mi mancava nell’album… Grazie Bruno!!

1 gennaio 2011 alle ore 18.59 · Mi piace

Francy Beautifulcontrocorrente Ancona personaggio molto affascinante

2 gennaio 2011 alle ore 11.30 · Mi piace

Bruno Chiarlone


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *