Come misurare la velocità della connessione internet?

Misurare la velocità della connessione internet che usi a casa serve soprattutto a capire se il servizio che stai utilizzando sia effettivamente di buona qualità oppure no. Per farlo, devi utilizzare uno strumento in particolare: lo speed test. Per speed test si intende un software o un sito internet che testa la tua connessione e misura le velocità massime di download e upload della tua linea internet. Perchè farlo? Oltre al fatto che potresti scoprire che la tua connessione non è veloce quanto vorresti o quanto ti serve, c’è anche una motivazione di carattere più “legale”. Infatti, sul tuo contratto telefonico trovi due voci: una che riporta la velocità massima a cui puoi navigare e una che indica la cosiddetta banda minima garantita.

Quest’ultima non è altro che il limite sotto il quale la tua connessione internet non può “viaggiare”, per contratto. Utilizzare uno speed test può aiutarti a capire se il tuo operatore rispetta gli obblighi contrattuali e usare specificatamente quello creato dall’Agcom (Autorità Garante per le Comunicazioni) ti dà accesso a un documento legale che serve proprio a provare l’eventuale disservizio che stai subendo. Andiamo quindi a vedere quali software e siti puoi utilizzare e come misurare la velocità della linea ADSL.

Misurare la velocità della connessione internet con lo speed test Agcom

L’Autorità Garante delle Comunicazioni ha creato appositamente il progetto Misura Internet, attraverso il quale puoi utilizzare uno speed test che rilascia risultati con valore legale. Questi possono essere utilizzati in caso di controversie con il tuo operatore telefonico circa la velocità della connessione internet. Per usarlo, devi scaricare dal sito indicato il software gratuito Ne.Me.Sys e lasciarlo lavorare sul tuo computer per 48 ore. Se lo speed test registrerà una velocità inferiore alla banda minima indicata nel tuo contratto, allora potrai fare reclamo al tuo operatore telefonico.

Sul sito Misura Internet dell’Agcom potrai, inoltre, utilizzare un secondo speed test direttamente online, senza dover scaricare nessun programma informatico. È uno strumento completamente gratuito con il quale puoi, in pochi secondi, misurare la velocità della tua connessione. Però, i risultati che rilascia, a differenza di quelli di Ne.Me.Sys, non hanno alcun valore legale ma possono soddisfare la tua curiosità.

Ookla: lo speed test più utilizzato al mondo

Se non sei alla ricerca di risultati dal valore legale, allora lo strumento più utilizzato sulla rete è lo speed test Ookla. Il servizio è completamente gratuito ed è molto facile da utilizzare. I risultati sono pronti in pochi secondi e sono molto attendibili anche se, è bene ripeterlo, non hanno alcun valore legale.

In più, Ookla ti dà la possibilità di iscriverti al sito in modo da tenere un registro di tutti gli speed test effettuati. In questo modo, potrai avere un’idea più chiara dell’andamento della tua connessione nel tempo oppure confrontare i risultati con quelli ottenuti con connessioni diverse dalla tua.

Utilizzarlo è davvero molto semplice: ti basta andare sull’homepage del sito e cliccare sul tasto “Inizia test”. Ookla testerà la tua connessione a internet misurando le velocità massime di download e upload e il cosiddetto ping, ovvero il tempo che ci mette il server più vicino alla tua abitazione a rispondere a una tua richiesta. La regola è molto semplice: le velocità di download e upload devono essere il più alte possibile, il ping dev’essere il più basso possibile. Se vuoi, puoi anche scaricare l’app dello speed test Ookla e utilizzarlo su uno smartphone o tablet con sistema operativo iOS o Android.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *