EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

L’avena può ridurre il colesterolo

 

I valori di colesterolo nel sangue possono essere regolarizzati consumando l’avena, un cereale che apporta buone quantità di fibre

 

Il colesterolo cattivo predispone a numerose patologie cardiovascolari perché si accumula sotto forma di placche, ostruendo il normale flusso sanguigno. Per regolarizzarlo è indispensabile seguire le indicazioni mediche del medico di famiglia e modificare lo stile di vita che deve essere sano ed attivo.

 

L’avena ed i valori di colesterolo

Un aiuto naturale per regolarizzare i valori di colesterolo nel sangue può arrivare dall’avena. I ricercatori di Toronto del St. Michael’s hospital hanno evidenziato che l’avena può ridurre il colesterolo cattivo, grazie all’effetto della fibra beta glucano. I ricercatori, che si sono concentrati sui dati provenienti da 58 indagini scientifiche condotte su 4mila pazienti, hanno verificato che le fibre dell’avena possono limitare il colesterolo cattivo, riducendo le conseguenze per la salute. I dati sono stati elaborati analizzando gli effetti del beta glucano sul colesterolo Hdl, Ldl e apolipoptoteina B. E’ stato dimostrato che questa fibra è in grado di abbassare i 3 valori, con il conseguente contenimento delle patologie correlate. La fibra contenuta nell’avena è in grado di abbassare i valori di colesterolo cattivo del 4.2% circa.

Consumare l’avena si rivela indicato anche per coloro che sono affetti da diabete alimentare e da sindrome metabolica. Gli studiosi hanno evidenziato che aumentare le quantità di cereali integrali e di avena è importante per prevenire le patologie cardiovascolari e controllare il colesterolo nel sangue.

 

Colesterolo cattivo e alimentazione

 

La cura più adeguata per monitorare il colesterolo deve essere prescritta dal medico di famiglia che oltre ai farmaci suggerirà di fare attività fisica e di modificare la dieta.

Il colesterolo cattivo può essere contenuto con un’alimentazione variata ricca di frutta e verdura. E’ necessario ridurre le carni ed i pesci grassi come il capitone, le frattaglie, come il cervello. I condimenti da privilegiare sono l’olio extra vergine d’oliva e gli altri condimenti vegetali, come l’olio di arachidi o di semi d’arachidi. Per regolarizzare il colesterolo cattivo bisogna scegliere prodotti da forno che non contengano strutto o burro ed alte percentuali di grassi saturi. E’ buona norma ridurre le bevande superalcoliche ed alcoliche, le creme e le salse come la maionese. Per limitare l’assorbimento dei grassi bisogna mangiare cereali integrali come pane, farine e riso e legumi, come fave, ceci e lenticchie. Il latte e i suoi derivati dovrebbero essere, prevalentemente, scremati; le quantità di formaggi devono essere ridotte, in particolare per quelli maggiormente calorici e grassi.

 

 

 

About the author

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related

JOIN THE DISCUSSION