La leggenda di San Valentino

Amore San Valentino

Amore San Valentino ph ele’s www.ele22.it

Martedì 14 febbraio 2017 è San Valentino, patrono degli innamorati. La festa di San Valentino ha un’origine antica e, a tratti, ancora misteriosa. La festa di chi si ama ricorda dei riti romani propiziatori ma anche il Valentino, Santo e Vescovo di Terni.

Le origini della festa di San Valentino

Il 14 febbraio è San Valentino, la ricorrenza dei tutti coloro che si amano. Le prime tracce della festa dell’amore e degli innamorati si possono ricondurre ai festeggiamenti dei lupercali che, nell’antica Roma, avevano un carattere propiziatorio. Come è accaduto per molti altri riti pagani, trasformati dalla Chiesa in celebrazioni religiose, il 14 febbraio si ricorda il martirio di Valentino, Vescovo di Terni. Valentino, protagonista nel corso della sua vita e morte di numerosi miracoli, è un personaggio storico reale ricordato per la dedizione nei confronti degli innamorati e dell’amore. La festa degli innamorati si è diffusa nel corso dei secoli, anche grazie alla letteratura conquistando tutto il mondo. Oggi, il 14 febbraio è tradizione che gli innamorati si scambino gli auguri e piccoli doni.

Amore ph Ele's www.ele22.it

Amore ph Ele’s www.ele22.it

San Valentino

San Valentino è realmente esistito ed è nato a Terni, città della quale è poi diventato Vescovo per volontà di Papa Feliciano. Valentino abbraccia la religione cristiana sin da giovane e per questo viene perseguitato e poi martirizzato nel 273, esattamente il 14 febbraio. La figura di San Valentino è accostata a molteplici fatti miracoli che si sono svolti sia dopo che durante la sua vita mortale. Valentino ricordato per esser stato il primo Vescovo a celebrare le nozze fra un pagano ed una cristiana. E’ stato proprio lui ad unire in matrimonio il militare romano Sabino e Serapia, di religione cristiana poco prima della loro morte. Le leggende su San Valentino raccontano che il Vescovo avesse un meraviglioso giardino, nel quale coltivava splendidi fiori. Un giorno, per far riconciliare due giovani innamorati che discutevano, Valentino decide di donare loro un fiore, come simbolo di pace e di amore. Da allora, fra gli innamorati si è mantenuta la consuetudine di regalare i fiori. Secondo altre fonti, Valentino aveva regalato un fiore ad un coppia di giovani che, poco dopo, si innamorarono follemente. Ecco perché, in tanti si recavano dal Santo perché la loro unione fosse benedetta. Ancora oggi, il 14 febbraio, e non solo, coppie di tutto il mondo giungono a Terni per chiedere al Santo di proteggere e custodire il loro amore.

Buon San Valentino!

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *