Estorsione a San Marco in Lamis. Arrestati tre rumeni

carabinieri_arresto archivioNella serata del 14 marzo scorso i Carabinieri della Stazione di San Marco in Lamis hanno arrestato i fratelli di cittadinanza rumena, da tempo residenti nella vicina San Giovanni Rotondo, A.I., 36enne, e A. M., 35enne, ed il loro cugino A. P. I.l, 22enne, ritenuti responsabili di estorsione in concorso in danno di un loro connazionale.
Nei giorni precedenti l’arresto la vittima aveva denunciato ai Carabinieri l’appropriazione indebita della propria autovettura da parte dei tre connazionali, i quali, a più riprese, pretendevano del denaro per la sua restituzione, ed esattamente la somma di 1.200 Euro. La vittima aveva inoltre riferito anche di minacce rivoltegli da parte dei malfattori, i quali ad ogni contatto ribadivano la loro richiesta estorsiva.
Nella serata di martedì scorso i Carabinieri della Stazione hanno quindi predisposto un servizio di osservazione e, quando i tre parenti si sono presentati all’appuntamento che il malcapitato, in accordo con i militari, aveva accettato nei pressi di un esercizio pubblico dell’isolato villaggio Borgo Celano, sono intervenuti.
Circondata la zona di intervento e assistito allo scambio denaro-auto, i Carabinieri hanno quindi bloccato i tre estorsori, recuperando il denaro e restituendo l’auto al legittimo proprietario.
Al termine dell’attività i tre rumeni sono stati portati presso la Casa Circondariale di Foggia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

a cura di Nico Baratta

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *