La dieta Sirt

foto web

foto web

La dieta Sirt consente di perdere peso e migliorare la longevità seguendo un regime alimentare ispirato alla dieta mediterranea, piacevole e non punitivo

Per attivare i geni della magrezza, perdere peso senza doversi privare di alimenti tipici dello stile mediterraneo è stata studiato un regime ad hoc, la Sirt. La dieta Sirt permette di accelerare il metabolismo, bruciare più calorie e mangiare piatti prelibati.

La dieta Sirt

La dieta Sirt, molto seguita oltre Oceano, è stata messa a punto dai nutrizionisti Glen Matten e Aidan Goggins che hanno firmato il manuale Sirt, la dieta del gene magro. L’obiettivo è perdere, circa, 3 chili in soli 7 giorni, senza particolari privazioni.

La dieta Sirt funziona perché interviene sulle sirtuine, delle proteine che si occupano del ringiovanimento delle cellule, dello stato di salute e del metabolismo. Stimolandone si riesce a dimagrire in breve tempo, smaltendo facilmente calorie e grasso.

Si tratta di un regime alimentare equilibrato che fa bruciare calorie e dimagrire incidendo positivamente anche sulla longevità.

Un punto a favore della dieta Sirt è la possibilità di consumare cibi presenti nella dieta mediterranea, come l’olio extra vergine d’oliva, le uova ed il peperoncino rosso. E’ compresa la frutta secca, il pesce e dei dolci a base di cioccolato. Seguire questa alimentazione è facile anche per coloro che sono vegetariani e non mangiano carne e pesce.

L’efficacia della dieta Sirt si basa sull’attivazione delle sirtuine da parte di una vasta serie di cibi ma anche dell’attività sportiva.

A dieta in salute

Per preservare la salute, perdere peso e tornare in forma è sempre necessario chiedere un parare medico. La dieta deve essere studiata specificatamente in base al proprio stato fisico, al movimento svolto e ai chili in eccesso. E’ importante sottolineare che la restrizione calorica dovrebbe essere abbinata all’attività fisica, da svolgere soltanto dopo aver effettuato una visita medico-sportiva.

Il modo migliore per dimagrire senza problemi fisici è individuare le cause del sovrappeso che possono essere, per esempio, determinate da squilibri ormonali o da uno stile di vita eccessivamente sedentario. Un problema che si ripresenta di frequente, è la ripresa dei chili persi al termine della dieta. Per evitare di ingrassare nuovamente è indispensabile modificare l’alimentazione e le abitudini quotidiane. Un consiglio sempre valido è fare cinque piccoli pasti al giorno, mantenersi idratati e alternare i cibi consumando, quotidianamente, frutta e verdura. Un elemento che non dovrebbe mai mancare è lo sport da praticare con regolarità in base alle proprie capacità ed allenamento.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *