Stalla per maiali: tutte le caratteristiche che una buona stalla deve possedere

Sono davvero numerosi i dettagli a cui devono pensare coloro che vogliono dare il via ad un allevamento di maiali di alta qualità, gli stessi dettagli a cui devono pensare anche coloro che possiedono già un allevamento ma le cui strutture possono ormai essere considerate obsolete, superate, incapaci di garantire un risultato che possa davvero definirsi eccellente. Andiamo insieme alla scoperta di tutte queste caratteristiche.

 

Partiamo prima di tutto dalla struttura. Il capannone che accoglierà la stalla per maiali deve ovviamente essere realizzato in una misura che permetta di alloggiare al meglio tutti i maiali che avete deciso di acquistare. Tra i materiali migliori per la realizzazione della struttura ricordiamo il ferro zincato, un materiale infatti davvero molto resistente che permette al vostro capannone di durare a lungo nel tempo. Le coperture possono essere realizzate sia in sandwich coibentato che in fibrocemento.

 

Si consiglia inoltre di realizzare un controsoffitto isolato, possibilmente con finiture inox, che permetta di mantenere sempre costante la temperatura all’interno degli ambienti e che eviti la dispersione del calore, cosa molto importante questa soprattutto per i cuccioli e durante i mesi invernali che possono essere in alcune zone d’Italia davvero molto rigidi. Le pareti della struttura possono essere realizzate in cemento, anche in questo caso meglio se in possesso di un adeguato isolamento oppure con taglio termico. Per poter ottenere un comfort maggiore, è possibile inserire degli impianti di ventilazione assistiti. La struttura può infine essere dotata di finestre in policarbonato, anche con apertura motorizzata, e di cupolino a farfalla.

 

All’interno del capannone dovranno esserci appositi spazi per l’ingrasso del maiale, le sale per il parto e quelle dedicate allo svezzamento. Questi spazi della stalla per maiali possono essere realizzati in ferro zincato oppure in acciaio inox per ottenere la massima resistenza possibile.

 

La sala parto della stalla deve essere in possesso di appositi divisori, di una bugnatura antiscivolo, di una zona con plastica rinforzata dove poter alloggiare i piccoli e di un trogolo in inox. Tutti questi elementi devono inoltre poter essere rimossi senza difficoltà nel caso in cui non vengano utilizzati. Anche la sala ingrasso e la sala svezzamento devono essere in possesso di appositi divisori, nonché di uno scolo per liquami. Potete anche decidere di realizzare un impianto per il trattamento dei liquami e per il loro ricircolo.


Come potete vedere i dettagli a cui è necessario pensare sono davvero numerosi e proprio per questo motivo è molto importante fare affidamento su una ditta altamente professionale, che si sia specializzata proprio nel settore delle stalle per maiali, e che sia in grado di garantirvi un lavoro completo e chiavi in mano. Tra le ditte migliori oggi disponibili sul mercato italiano, vi ricordiamo Antonini Due A che ha oltre 20 anni di esperienza alle spalle e che permette di ottenere stalle per maiali con tutte le caratteristiche di cui vi abbiamo sopra parlato, cercando di rispettare al cento per cento le singole esigenze di ogni cliente e personalizzando le strutture in modo da ottimizzare al meglio il suo lavoro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *