Il peperoncino migliora la salute

Il peperoncino piccante può tenere sotto controllo il pesoMangiare piccante può tenere lontane molte patologie cardiovascolari come l’infarto e l’ictus

Il peperoncino può essere un amico del nostro cuore, contrastando l’insorgenza delle patologie cardiovascolari, come l’ictus e l’infarto. Il peperoncino, che apporta antiossidanti e vitamine come la C, è utile per migliorare la circolazione sanguigna, accelerare il metabolismo, dunque controllare il peso e rallentare l’invecchiamento delle cellule.

Il peperoncino è amico del cuore

Una ricerca condotta presso l’Università del Vermont ha rivelato che è utile contro le patologie cardiovascolari. I dati mostrano che mangiare piccante è in grado di allontanare il rischio di molte malattie dell’apparato cardiaco, come l’ictus e l’infarto. La ricerca ha evidenziato che il peperoncino può abbassare del 13% le morti premature.

Risultati simili sono stati raggiunti da un’indagine scientifica condotta in Cina su circa 490mila pazienti con un’età media fra i 30 e i 79 anni. I dati, pubblicati sulla rivista British medical journal, ha sottolineato che consumare piccante per 6 o 7 giorni alla settimana permette di ridurre il rischio di decesso del 14% rispetto a chi lo usa per 1 giorno soltanto. Inoltre, si è concluso che può avere un ruolo importante nel regolarizzare i valori di colesterolo nel sangue e nel combattere l’ipertensione arteriosa.

Il peperoncino è utile per rinforzare la risposta immunitaria e per combattere l’azione dei radicali liberi, grazie al suo contenuto di antiossidanti. Gli effetti positivi del peperoncino sono più evidenti in quello fresco mentre decrescono in quello secco.

Peperoncino e benessere

Il peperoncino può essere utile per tenere lontane le peperoncino

Un pizzico di peperoncino è prezioso per la circolazione sanguigna e per accelerare il metabolismo. Il peperoncino contiene antiossidanti e vitamina C, indispensabile per le difese immunitarie, la cute e la salute dei vasi e delle vene.

Il peperoncino può regolarizzare la pressione arteriosa e tenere lontano il diabete di tipo 2, conosciuto come alimentare. Le virtù del peperoncino variano in base alla varietà ma anche al fatto che si tratti di prodotto fresco o secco. Quello fresco è, senza dubbio, più ricco di sostanze salutari,di gusto e di principi attivi.

Nonostante i tanti benefici del peperoncino è necessario non eccedere con i consumi evitando gli eccessi. Non dovrebbe essere impiegato da coloro che soffrono di patologie come gastrite, ulcera e reflusso gastroesofageo. Troppo peperoncino può comportare non soltanto bruciore di stomaco e altri disturbi, anche a carico delle vie urinarie e della prostata.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *