Mangiare meno rallenta l’invecchiamento?

torta,dolceMangiare meno potrebbe rallentare il processo di invecchiamento cellulare anche se gli studi riguardano gli animali

Ridurre l’introito calorico potrebbe aiutare a ridurre il processo di invecchiamento. Il legame fra il passare del tempo e l’alimentazione seguita è stata spesso oggetto di indagini scientifiche. I risultati sottolineano che una dieta adeguata, smile a quella mediterranea, può rappresentare uno scudo contro l’invecchiamento.

Calorie ed invecchiamento

Uno studio ha rivelato che mangiare poco può avere degli effetti positivi sulle cellule perché si interviene sull’invecchiamento.

L’indagine, pubblicata sulla rivista scientifica Molucular & clelular protemics, rivela che mangiando poco l’invecchiamento può essere controllato. Al momento, la ricerca è stata svolta, esclusivamente, sugli animali ma non si può escludere che possa rivelarsi preziosi per gli uomini. La scarsità delle calorie può avere delle ripercussioni sul rallentamento della produzione di ribosomi. I dati sono stati ottenuti sottoponendo un gruppo di cavie ad un’alimentazione ipocalorica ed un altro ad una dieta con il 35% in meno di calorie.

I risultati hanno permesso di evidenziare che una dieta con poche calorie può ridurre l’invecchiamento. Le stesse conclusioni sono state raggiunte negli Usa da due ricerche condotte presso il National institute on anging e l’Università del Wisconsin. I ricercatori si sono concentrati sulle scimmie rhesus dimostrando che la riduzione calorica è utile per ridurre l’invecchiamento e allungare le speranze di vita.

Vivere bene in salute

Si può vivere bene e a lungo seguendo uno stile di vita attivo e sano. Per migliorare le aspettative di vita è fondamentale curare il benessere psicofisico, mangiando correttamente e facendo sport. Il movimento si rivela prezioso per contrastare molte patologie e per preservare la salute delle ossa e dei muscoli. Inoltre, l’attività fisica migliora l’umore e riduce il rischio di cadere in depressione.

Per vivere meglio e più a lungo è bene mantenere attivo l’intelletto, coltivando i rapporti sociali e dedicandosi ad attività come la lettura, i giochi di società e le parole crociate. La dieta dovrebbe essere variata e ricca di frutta e di verdura di stagione.

Per ridurre l’invecchiamento è importante fare il pieno di vitamine, di fibre, di sali minerali e di grassi buoni che si trovano nel pesce, in alcuni latticini e nella frutta secca. Un segreto per allungare le speranze di vita è ridurre lo stress e le situazioni stressanti cercando di affrontare la vita con ottimismo e positività. E’ scientificamente dimostrato che sorridere e vedere il bicchiere mezzo pieno può aiutare a vivere di più.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *