Ciliegie, frutto del benessere

ciliegieLe ciliegie sono diuretiche, sazianti e con buone percentuali di minerali, vitamine ed antiossidanti

Le ciliegie apportano molte sostanze benefiche, hanno un apporto calorico moderato, sono diuretiche e saziano velocemente. Tipiche della stagione estiva sono dei frutti salutari ed utili per contrastare la stitichezza, combattere l’azione dei radicali liberi e fare il pieno di minerali e vitamine.

Ciliegie, antiossidanti naturali

Le proprietà delle ciliegie sono innumerevoli e sono state oggetto di molti studi scientifici che hanno evidenziato il loro potere antinfiammatorio. Uno studio svolto negli Usa presso la Michingan State university ha evidenziato che le ciliegie possono avere un ruolo nel ridurre il rischio di patologie cardiovascolari , limitando l’insorgenza di malattie come l’infarto. Le buone quantità di antiossidanti ed antociani svolgono un’azione antinfiammatoria naturale che preserva le funzioni del cuore, intervenendo anche sullo stress ossidativo. Un’indagine scientifica condotta a Davis, in California, presso il Western human nutrition research center ha concluso che possono contribuire a lenire le infiammazioni articolari, svolgendo anche un’azione antinfiammatoria.

Ciliegie, le virtù

Le ciliegie sono amiche della salute perché, oltre a contenere antociani e polifenoli, apportano vitamina c ed a ma anche calcio, potassio, rame e fosforo. Sviluppano circa 38 calorie ogni 100 grammi e sono indicate per migliorare la diuresi, per combattere l’astenia e la stanchezza. Grazie al loro contenuto di fibre sono consigliate per indurre il senso di sazietà e per favorire il transito intestinale, le fibre poi preservano il benessere del tratto gastrointestinale e riducono l’assorbimento di grassi e zuccheri a livello intestinale. Hanno pochi grassi e zuccheri ma molta acqua che aiuta a contrastare la ritenzione idrica e la cellulite e a prevenire patologie come la gotta; contengono anche acido malico che può aiutare a controllare la pressione arteriosa. Le ciliegie sono utili per la salute della circolazione venosa e dei capillari che vengono rafforzati; depurano il sangue e possono essere inserite all’interno di un’alimentazione ipocalorica.

La maggior quantità di nutrienti è contenuta nella buccia, ecco perché è bene consumarle senza sbucciarle.

Delle ciliegie si sfruttano tutte le sue parti perché con i peduncoli si preparano delle tisane drenanti e depuranti mentre i noccioli sono riutilizzati per creare dei cuscini da scaldare ed applicare sulle fasce muscolari doloranti.

Esistono molte varietà di ciliegie, come per esempio i duroni e le amarene; al momento della scelta devono essere sode, ben mature e con il picciolo verde ed ancora attaccato.  Si possono consumare a merenda ma anche come spuntino spezza fame.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *