Le crucifere, broccoli e cavolfiori e la salute

cavolfiore,cavoloLe crucifere, come i broccoli ed i cavolfiori, sono amici del nostro benessere e potrebbero contrastare patologie come l’artorsi e l’artrite

 

Le crucifere sono alleate della nostra salute perché contengono vitamine, sali minerali e preziosi antiossidanti. I cavolfiori, le verze e le altre crucifere possono avere un ruolo protettivo nei confronti di molte patologie, comprese alcune forme tumorali come quelle a carico dello stomaco e dei polmoni. Le crucifere sono sazianti, con poche calorie e piccole quantità di grassi; ecco perché possono essere consumate da tutti, anche da chi segue una dieta ipocalorica.

 

Broccoli ed artrite

Gli effetti positivi dei broccoli sono stati evidenziati da un’indagine svolta presso l’Università dell’East Anglia. I dati hanno dimostrato che alcune sostanze presenti nei broccoli e in altre crucifere possono ridurre l’azione della molecola che agisce nei confronti delle cartilagini. Il particolare, lo studio si è concentrato sul sulforafano che si trova non soltanto nei broccoli ma anche nelle verze e nei cavolfiori. I risultati, che hanno raggiunto ottimi risultati in vitro, si stanno ora svolgendo anche un gruppo di pazienti sofferenti di artrosi ed artrite.

 

Le crucifere e la salute

Le crucifere sono al centro di numerosi studi scientifici che hanno evidenziato le loro svariate virtù. Secondo uno studio condotto in Giappone presso l’Università di Tsukaba i broccoli possono tenere lontano il tumore allo stomaco. Il sulforafano dei broccoli combatte la presenza dell’helicobacter pylori che può favorire l’insorgenza del tumore allo stomaco. Assumere le giuste quantità di sulforafano delle crucifere può rappresentare un aiuto naturale per ridurre il numero di casi di tumore a carico dello stomaco. La grande famiglia delle crucifere, che comprende anche cavoli cappucci, verze e cavoletti, sono importanti per la salute perché contengono sostanze importanti. Apportano sali minerali come magnesio, potassio e calcio, pochissime calorie e vitamine come la E, la C, la A, l’acido folico e le vitamine del gruppo B. Inoltre, sono ricchi di antiossidanti e di fitonutrienti.

I cavolfiori e le altre crucifere preservano la salute dell’intestino e combattono la stitichezza, grazie all’alto contenuto di fibre. Le fibre, oltre a saziare più a lungo e velocemente, aiutano a ridurre l’assorbimento a livello intestinale di zuccheri e grassi.

Un altro importante effetto positivo delle crucifere riguarderebbe il tumore dei polmoni. Alcuni studi dell’Agency for the cancer research hanno evidenziato che i cavoli e le altre crucifere possono ridurre l’insorgenza del cancro al polmone del 72% per il genotipo Gstt1.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *