MATELICA ESTATE, TANTE PROPOSTE PER IL RILANCIO TURISTICO

MATELICA_ESTATE_2017Enogastronomia, arte e cultura, tradizioni, divertimento: una città in festa con il filo rosso del Verdicchio, che celebra 50 anni di storia guardando al futuro

Entra nel vivo Matelica Estate, il calendario di eventi promosso dall’amministrazione comunale e realizzato anche grazie all’iniziativa di tante realtà del territorio. Gusto, spettacoli, tradizioni, intrattenimento: tante le proposte per vivere appieno la città, con il fulcro negli appuntamenti per il Cinquantennale del Verdicchio di Matelica. La rassegna è stata presentata oggi al Teatro Piermarini dall’assessore alla Cultura e al Turismo Cinzia Pennesi, dall’assessore all’Agricoltura e al Commercio Roberto Potentini e dal presidente del Comitato Produttori del Verdicchio di Matelica, Umberto Gagliardi; presente anche l’assessore ai lavori pubblici Massimo Montesi.

Quest’anno il programma è ancora più ricco e nasce nell’obiettivo di un forte rilancio turistico – ha commentato l’assessore Pennesi – c’è stata una grande sinergia di comunità, con tante realtà che hanno collaborato fattivamente all’organizzazione, nella volontà comune di non fermarsi e guardare avanti. Abbiamo puntato ad aprire tutti i luoghi possibili a cittadini e turisti: nonostante l’inagibilità del Museo Piersanti, saranno riaperte le sale al pianterreno e la corte, con un allestimento ad hoc che ne favorirà la fruizione. Va nella stessa direzione Museo aperto: il deposito delle opere messe in sicurezza dopo il sisma negli spazi espositivi di Palazzo Ottoni”.

Il clou nelle iniziative del Cinquantennale, organizzate dal Comune di Matelica e dall’Associazione Produttori, in collaborazione con l’Istituto Marchigiano di Tutela Vini, la Regione Marche, il Macerata Opera Festival e Grand Tour delle Marche.

Celebrare i 50 anni della doc vuol dire esaltare la qualità e l’eccellenza di un progetto vitivinicolo premiato dalla storia, ma soprattutto vuol dire guardare al futuro – ha sottolineato l’assessore Potentini – il Verdicchio di Matelica deve agire da motore di sviluppo per una comunità provata dalla crisi economica e dal terremoto: nel convegno del 22 luglio discuteremo proprio delle strade da percorrere per mettere in campo questa strategia economica”. Va in questa direzione l’incoming di giornalisti esteri in programma il 3 settembre e organizzato in collaborazione con Collisioni.

Il Verdicchio di Matelica è in realtà il comun denominatore dell’intera rassegna: come ha sottolineato Gagliardi, presidente del Comitato produttori, illustrando le diverse iniziative, gli eventi sono stati pensati in sinergia con tante realtà perché ci fosse sempre un legame con il Verdicchio.

Sono intervenuti inoltre Francesco Minetti, presidente del Cigar Club Association, e Fabio Bonso, direttore artistico di Ruvido Teatro.

Ecco gli eventi principali di Matelica Estate. Dal 5 all’8 luglio in diversi luoghi della città il “XII Encuentro Amigos De Partagas” del Cigar Club, evento unico che si tiene solo a Cuba e a Matelica con incontri, feste e degustazioni dedicati agli amanti del fumo lento. Dal 13 al 15 luglio a Palazzo Piersanti “Conosciamo l’autore”, incontri musicali monografici dedicati quest’anno a Beethoven. Il 15 e 16 luglio ci sarà un motivo in più per visitare Braccano, il caratteristico borgo dei murales, grazie a “Spaventapasseri doc”, con installazioni rurali lungo un percorso naturalistico. Dal 21 al 23 luglio il cuore degli appuntamenti per festeggiare i 50 anni del Verdicchio di Matelica: il 21 luglio, nella Corte di Palazzo Piersanti, le “divagazioni conviviali” di David Riondino e la cena in piazza Mattei con le narrazioni culinarie di Diego Bongiovanni, chef de “La Prova del Cuoco”; sabato 22 l’inaugurazione del monumento al Verdicchio di Matelica, il talk show di taglio economico al Teatro Piermarini, il laboratorio del gusto di Slow food da Halley Informatica, e poi degustazioni, musica e street food in centro storico e Dario Ballantini live in piazza Mattei; il 23 luglio il Cinquantennale “sconfinerà” allo Sferisterio di Macerata con l’atteso concerto di Stefano Bollani. Dal 29 luglio al 3 agosto il Festival Internazionale del Folklore, che porterà a Matelica suoni, danze e colori da tutto il mondo. Il 4 agosto arriva la divertente novità della “Festa dei matti” con incontri, musica, giochi e ricostruzioni di una curiosa tradizione cittadina, secondo la quale compiendo sette giri attorno alla fontana di piazza Mattei si riceve la patente di ‘matto’; sempre il 4 farà tappa a Matelica la rassegna “Non a voce sola”, con ospite Paolo Crepet. Dopo Ferragosto via alle Feste di quartiere, sempre molte sentite in città, per arrivare a settembre con Face off (sabato 9), che animerà il centro storico con concerti, performance e mercatini, e con La Festa del Patrono Sant’Adriano, in programma il 16 settembre.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *