Torta di pesche e amaretti

tortaLa torta di pesche nettarine ed amaretti è un classico della cucina regionale italiana. Un tripudio di sapori e profumi rendono questo dolce veramente speciale e caratteristico. Per prepararlo al meglio è bene scegliere delle pesche dal gusto intenso, come le nettarine dell’Emilia Romagna I.g.p prodotte nelle province di Ravenna, Ferrara e Bologna.

Le pesche, giunte in Occidente dall’Oriente grazie ad Alessandro Magno, sono frutti estivi succosi, dolci e ricchi di virtù. Contengono minerali come il magnesio, il potassio ed il calcio, vitamina C, vitamina A e del gruppo B; sviluppano circa 38 calorie ogni 100 grammi e apportano acqua e buone percentuali di fibre che le rendono adatte a combattere la stitichezza. Le pesche sono idratanti, diuretiche, sazianti e rimineralizzanti.

Le pesche noci, o nettarine, sono una varietà particolare con la buccia liscia e priva di peluria. Dolci e succulente contengono vitamine, come la C, acqua e minerali come il potassio ed il ferro. Si possono consumare cotte sotto forma di marmellata, gelatine ma anche in torte e creme.

Quando si acquistano è bene scegliere frutti sodi, profumati e con la buccia liscia e priva di tracce di muffa o ammaccature. Le pesche, comprese le nettarine, si trovano in commercio a partire da maggio fino a settembre e si conservano a temperatura ambiente se sono poco mature oppure in frigorifero. Si utilizzano per crostate, torte, creme ma anche marmellate, frullati e gelati; si possono anche conservare sciroppate, dopo averle fatte cuocere in acqua e zucchero. Ecco come preparare la nostra torta di pesche nettarine ed amaretti.

Ingredienti:

300 grammi di farina

250 grammi di pesche nettarine

1 uovo

200 grammi di amaretti

100 grammi di zucchero semolato

50 grammi di burro

Tagliamo le pesche, eliminiamo il nocciolo e poi affettiamole.

In una padella sciogliamo una noce di burro, uniamo le pesche e due cucchiai di zucchero e mescoliamo; lasciamo cuocere a fuoco dolce per circa 10 minuti, girando spesso così che le pesche si disfino.

Setacciamo la farina in una ciotola, uniamo l’uovo sbattuto e lo zucchero, impastando con un cucchiaio; aggiungiamo il burro morbido, le pesche ben fredde e gli amaretti precedentemente schiacciati.

Lavoriamo con cura e versiamo in una teglia imburrata.

Inforniamo in forno già caldo per 45 minuti circa a 180 gradi, facciamo freddare e serviamo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *