I fantasmi di Fosca e del suo compagno nel castello di Savignone

I fantasmi di Fosca e del suo compagno nel castello di SavignoneI fantasmi di Fosca e del suo compagno sarebbero presenti nel castello di Savignone, in provincia di Genova. Fra i ruderi del possente maniero sembra si aggirino i fantasmi di Fosca e del suo compagno. Sono le anime dei due amanti clandestini ed inquieti.

Il fantasma di Fosca dei Fieschi e del suo amante sarebbero incatenati fra le mura del castello di Savignone in Liguria.

 

I fantasmi di Fosca e del suo compagno

I fantasmi di Fosca e del suo compagno sarebbero ancora oggi presenti nel castello di Savignone. La leggenda vuole che il castello sia infestato dai fantasmi dei due amanti clandestini che non trovano pace e che periodicamente vengono avvistati.

La storia racconta la triste vicenda d’amore della contessa Fosca della famiglia dei Fieschi, proprietari dell’antico maniero di Savignone. Per desiderio della famiglia la nobildonna sposa Luchino Visconti, Signore di Milano, città nella quale si trasferisce.

Fosca però periodicamente torna a Savignone e qui si innamora perdutamente di un altro uomo. Gli incontri clandestini si svolgono durante i periodi di permanenza della giovane nella casa natale. L’ardito amante attraverso una corda calata dalla finestra di Fosca sale ai suoi appartamenti dai quali scappa alle prime luci dell’alba.
La relazione clandestina non sfugge agli abitanti di Savignone e ben presto la notizia arriva fino a Luchino Visconti. Il Signore di Milano, tradito e umiliato, decide di vendicarsi e di assoldare dei sicari col compito di svelare la tresca e punire l’amante.
Il giovane è sorpreso, assassinato brutalmente e poi gettato in un burrone. Accanto al suo corpo, rinvenuto dopo qualche tempo, è adagiato un serpente che simboleggia la famiglia Visconti.

In seguito alla morte anche dell’appassionata Fosca le anime dei due innamorati si sarebbero ritrovate per sempre. Da allora il castello di Savignone è abitato dai fantasmi di Fosca e del suo compagno che appaiono durante la notte. Essi si manifestano soprattutto sotto forma di fiammelle vicine che vengono continuamente separate e disturbate da un grande serpente.

Savignone, il castello dei fantasmi di Fosca e del suo compagno

Savignone è il castello della Liguria nel quale si dice che compaiano i fantasmi di Fosca e del suo compagno. L’omonimo borgo si estende ai piedi di quello che in passato è stato un grandioso maniero della Valle Scrivia, incastonato in un ambiente di altissimo profilo naturalistico intervallato da antichi castagneti.

Il castello, del quale restano imponenti ruderi, è formato da un bastione ed un torrione dai quali si controlla facilmente tutto il territorio circostante.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *