JAMES LACHAPPELLE VINCITORE ASSOLUTO PREMIO SCIACCA 2017

logoTanti riconoscimenti a giovani eccellenze italiane e straniere.
Premi anche al Cardinale Sarah,  a Franco Gabrielli e al Governatore di Città del Messico.

Da ragazzino ha ideato una mano artificiale che si muoveva con il pensiero e ora, ad appena 20 anni, guida una società che ha l’obiettivo di creare protesi all’avanguardia ad un costo accessibile a tutti. Si chiama Easton James LaChappelle ed è il Vincitore Assoluto della edizione 2017 del Premio Internazionale Giuseppe Sciacca, che assegna riconoscimenti a giovani eccellenze che si siano particolarmente distinte nel loro campo di attività. 

Una storia incredibile, che coniuga genialità e filantropia: LaChappelle ha reso infatti le sue scoperte gratuitamente disponibili per altri studiosi. 

Da autodidatta, quando aveva appena 14 anni, Easton LaChappelle ha studiato le basi della programmazione e della stampa 3D. L’incontro con una bambina di 7 anni con un braccio artificiale, ipertecnologico ma molto costoso, lo convince della necessità di protesi accessibili a tutti. Così, con le sue conoscenze informatiche e i miseri mezzi a disposizione realizza il prototipo del suo braccio robotico che si muove col pensiero, con un costo di poche centinaia di dollari. Tutti i suoi lavori sono realizzati con software open source e resi a loro volta disponibili su piattaforme a libero accesso creative commons. I pezzi di ricambio sono stampabili con le comuni stampanti 3D in commercio. Tutte le informazioni per realizzare il braccio bionico sono disponibili sul sito ufficiale della società che LaChappelle ha creato dopo le scuole superiori, la Unlimited Tomorrow. 

I movimenti della mano vengono governati con una speciale cuffia che interpreta i segnali nervosi del cervello e li invia con segnale bluetooth alle dita artificiali, che, a loro volta, riescono a restituire al cervello la sensazione tattile, attraverso particolari vibrazioni. Nonostante queste speciali caratteristiche, che si sono evolute nel tempo, il costo del prodotto è rimasto inferiore agli altri prodotti in commercio, che costano fino a cento volte in più. Easton gira il mondo per parlare del suo progetto e dell’importanza della condivisione. Ha collaborato con la Nasa per aiutare l’agenzia spaziale a studiare modalità per governare braccia meccaniche nello spazio. Definito il nuovo Steve Jobs, nel 2013 è stato ricevuto dal presidente Usa Barack Obama, che ha stretto la sua mano artificiale. 

Sabato 11 novembre LaChappelle sarà in Italia, in Vaticano, dove – al termine della solenne cerimonia – sarà premiato dal Cardinale Raymond Leo Burke, presidente d’onore della fondazione “Giuseppe Sciacca”: riceverà una scultura celebrativa, il diploma e la medaglia del Premio Sciacca alla presenza di autorità religiose, civili, militari, esponenti del corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede e il Quirinale.

Fra gli altri premiati, segnaliamo poi il Premio Cultura a Sua Eminenza Reverendissima il Signor Cardinale Robert Sarah, Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti. Un riconoscimento speciale della giuria andrà al Capo della Polizia Franco Gabrielli e al Governatore di Città del Messico Miguel Angel Mancera Espinosa, ideatore del programma sociosanitario “Medico en tu casa” che offre assistenza sanitaria gratuita a persone disagiate e impossibilitate a curarsi. Nella sezione Attività Istituzionali un premio a tutto il 6° reggimento Genio Pionieri dell’Esercito italiano che si è sempre distino per la generosità e l’efficienza dimostrate a favore delle popolazioni colpite da eventi sismici. Nella sezione Medicina, premiata, fra gli altri, Patrizia Paterlini, oncologa che ha messo a punto il test “Iset”, un esame del sangue che, a quanto sembra, potrebbe consentire di individuare la presenza di cellule cancerogene molto prima di altri esami tradizionali.

Nella categoria “Giovani Studiosi” riconoscimenti a ragazzi italiani e stranieri, giovani eccellenze che hanno raggiunto risultati straordinari nel proprio campo di attività o che hanno proposto studi e teorie innovative nel proprio ambito di studio. Sugli scudi due giovani messicani: Sophia Sanchez Maes, che a soli 18 anni ha partecipato a missioni e programmi della Nasa e sta approfondendo il processo di produzione di biocarburanti, e Mauricio Kuri, attore e regista ventenne, all’età di 13 anni protagonista del film Cristiada. Particolarmente significativo, infine, il premio che sarà conferito a tre minori in carico al Dipartimento di Giustizia Minorile, che hanno inviato alla segreteria del Premio Sciacca i propri elaborati o lavori artistici: per un giorno lasceranno gli istituti dove sono in custodia, entreranno in Vaticano, riceveranno un premio con diploma di merito e borsa di studio e saranno applauditi da rappresentanti dello Stato, delle Forze Armate e della Chiesa. Con modalità analoghe, saranno premiati anche tre giovani-adulti in carico al Dipartimento di Amministrazione Penitenziaria. 

Il Premio Sciacca – organizzato dalla omonima fondazione – è nato nel 2001 per porre all’attenzione dell’opinione pubblica storie e personalità eccellenti, oltre a raccogliere fondi per opere benefiche.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *