EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Le chiacchiere di Carnevale, la ricetta semplice

Le chiacchiere di carnevale, la ricetta sempliceLe chiacchiere sono dolci tipici del carnevale. Fragranti e profumate le chiacchiere assumono nomi differenti secondo la regione di riferimento.

Non esiste un’unica ricetta e le varianti sono davvero infinite. In alcune regioni si utilizza la grappa, in altre il vino oppure il succo d’arancia.

Durante i giorni di carnevale lungo tutto lo stivale italiano è tradizione preparare piatti particolari, sia dolci che salati. Il grande protagonista è il maiale usato per condire la polenta, accompagnare i fagioli ma anche sottoforma di strutto.

Queste delizie chiamate chiacchiere si possono servire con lo zucchero semolato o con dello zucchero a velo. Sono buonissime accompagnate con della panna montata, della marmellata o del liquore ma sono deliziose al naturale, magari come sfizio o merenda dei giorni di carnevale.

Le chiacchiere, ecco la ricetta

Ingredienti:

300 grammi di farina

2 uova

Olio per fritture

50 grammi di burro

80 grammi di zucchero

4 cucchiai di Marsala

Per decorare: zucchero semolato

Sciogliamo il burro a fiamma dolce e in una bacinella capiente setacciamo la farina. Aggiungiamo le uova e lo zucchero, iniziando a mescolare e poi incorporiamo lentamente il burro. Continuiamo ad impastare con un cucchiaio e poi con le mani, dopo aver disposto l’impasto su un ripiano infarinato. Formiamo un panetto ben solido e copriamo con la carta trasparente, lasciando riposare in frigorifero per mezz’ora.

Dividiamo la pasta in due parti, infariniamo il piano da lavoro e stendiamo la sfoglia con un mattarello oppure con la macchinetta creando dei rettangoli. La sfoglia deve essere piuttosto sottile così che frigga velocemente.

Con la rotella dentata tagliamo dei rettangoli sui quali praticare un ulteriore taglio al centro. Scaldiamo abbondante olio in una padella a bordi alti ed immergiamo poche chiacchiere per volta. Giriamole e appena sono dorate scoliamole. Passiamole nella carta assorbente, spolveriamo con lo zucchero e serviamo.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION