EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Quanto costa la depilazione laser?

p>Conoscere i prezzi per la depilazione laser può essere il primo passo per capire se valga realmente la pena o meno di affidare la propria bellezza a questa soluzione. Quello relativo ai costi, tuttavia, non è il solo tema che merita di essere approfondito: insomma, è opportuno conoscere la depilazione laser sotto tutti i punti di vista. Magari provando a capire se è vero che si tratta di un metodo che fa sparire i peli in modo definitivo, una volta per tutte. Entrando nel dettaglio, l’epilazione laser deve essere considerata come un trattamento diepilazione progressiva: ciò vuol dire che non è da ritenere definitiva al 100% ma, al tempo stesso, il suo risultato finale non è troppo distante da tale percentuale. Il motivo va individuato nei cambiamenti a cui può andare incontro il nostro corpo con il passare degli anni: basti pensare, a titolo di esempio, agli sconvolgimenti a livello ormonale che si verificano a causa di una gravidanza. Insomma, alcune volte potrebbe capire che, anche a distanza di anni dalle sedute di depilazione laser, ricompaiano dei peli: non ci si deve preoccupare, comunque, perché è sempre possibile provvedere alla loro rimozione.

Quanto costa?

Ma torniamo alla domanda iniziale: quali sono i costi previsti per la depilazione laser? Una risposta univoca non può essere data, in quanto il prezzo varia a seconda delle zone che devono essere trattate oltre che, ovviamente, in base alle differenze economiche tra un luogo e un altro (in sintesi, a Milano i prezzi sono più alti che a Isernia per tutti i servizi, inclusi quelli estetici). Si può dire, comunque, che per le zone di dimensioni contenute, come la zona bikini e le ascelle, il costo si aggira attorno ai 70 euro per seduta, mentre per le aree più estese, come le gambe, si può arrivare fino a 250 euro

Attenzione, però, perché la depilazione laser non si svolge in una seduta unica: ne servono di più, per un numero che anche in questo caso è variabile in base a molteplici fattori. La zona del corpo da trattare, come sempre, ma anche il fototipo (cioè se si ha una pelle scura o una pelle chiara) e la tipologia di peli (più o meno sottili, più o meno chiari) sono i tre fattori principali da valutare. C’è bisogno di meno sedute per depilare le ascelle e l’inguine, in quanto queste sono le zone che rispondono meglio, mentre servono più sedute per il viso. In media, questo trattamento presuppone un totale di otto sedute.

La frequenza delle sedute

Non è possibile sottoporsi a una seduta al giorno, ovviamente: tra un trattamento e l’altro deve passare un certo lasso di tempo, che cambia a seconda dei tempi di ricrescita dei peli. Nei primi tempi tra una seduta e l’altra potrebbe passare un mese, ma poi l’intervallo potrebbe crescere fino a due mesi: insomma, si tratta di aspettare il tempo necessario affinché i peli che in precedenza non sono stati rimossi possano venire fuori. Non bisogna preoccuparsi più di tanto del dolore, invece: fermo restando che la soglia del dolore è sempre personale, il laser non fa male ma al massimo dà fastidio, per un disagio che – come sempre – è mutevole a seconda delle parti del corpo. La sensazione è quella di un pizzicotto ripetuto. 

About the author

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related

JOIN THE DISCUSSION