EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Seattle Sound Tribute: tra Grunge e solidarietà

Seattle Sound Tribute Grunge

Locandina Seattle Sound Tribute dello scorso 2 febbraio | Grunge Night Oristano

Il Seattle Sound meglio conosciuto come Grunge è un movimento Rock che si sviluppa nella seconda metà degli anni 80 e che si è protratto fino ad oltre la metà dei ’90. Chi non ha mai indossato una camicia a quadri in flanella o un paio di jeans strappati alzi la mano.

Alla fine degli anni 80 il Grunge emergeva come novità, un genere che non solo aveva il potere di dare vita a mode e tendenze, ma che raccontava i problemi dell’America Nord Occidentale degli anni 80, travagliata da disoccupazione, consumo di droghe e povertà diffusa.

Una realtà difficile, laddove i giovani per sfuggire allo spettro dell’eroina si rifugiavano nelle cantine a imparare, comporre e suonare, dando vita ad alcune bands che sarebbero poi diventate punto di riferimento nel mondo del rock.

Grunge, non solo un genere musicale ma un vero proprio stile di vita.

Uno stile che ha plasmato quelle che i sociologi definiscono le generazioni X e Next. Gruppi come Nirvana, Pearl Jam, Soundgarden, Alice in Chains, Stone Temple Pilots solo per citarne alcuni, hanno guidato una rivoluzione la cui fiamma è ancora vivida nonostante la prematura scomparsa di rock stars del calibro di Kurt Cobain e Layne Staley, ed in tempi più recenti di Scott Weiland e Chris Cornell, quest’ultimo considerato una delle voci più singolari che il mondo del rock abbia mai celebrato.

Ed è così che per omaggiare il Grunge di Seattle, un gruppo di ragazzi sardi ha creato non solo un evento ma un vero e proprio movimento di musicisti e appassionati di Grunge, chiamato Seattle Sound Tribute. Il primo evento risale a 12 anni fa e da quel momento in poi tutti i cultori del genere hanno avuto modo di riunirsi e condividere una passione mai sopita.

Ideato da due noti musicisti cagliaritani, Cesare Bogazzi e Alessandro Corrias, il Seattle Sound Tribute è un appuntamento annuale giunto alla sua dodicesima edizione e che si svolge presso il Fabrik di Cagliari.

Un appuntamento che è uscito dalla nicchia di appassionati e che è diventato una importante realtà aperta ad un pubblico sempre più ampio. Sulla scia dei ragazzi cagliaritani, alcuni musicisti oristanesi hanno deciso di esportare l’evento ad Oristano lo scorso venerdi 2 febbraio.

Grunge e Solidarietà di scena all’Input

L’evento si è svolto presso l’Input, noto live club della città. Numerosi musicisti della scena locale e non solo, hanno dato il loro contributo artistico affinché la serata fosse speciale: Einstein & Gretel, Softloud, Logrind, Nevermai e alcuni special guests hanno regalato un indimenticabile tributo musicale ad un pubblico che ha risposto molto positivamente all’iniziativa.

Non solo un concerto ma una occasione di solidarietà. I ragazzi che hanno suonato alla Seattle Sound Tribute di Oristano hanno devoluto il loro cachet all’ASGOP Associazione Sarda Genitori Oncoematologia Pediatrica di Cagliari.

La ASGOP, una ONLUS sarda che gestisce numerosi progetti a sostegno di bambini e adolescenti, porterà avanti anche un progetto musicale per insegnare ai ragazzi un primo approccio allo strumento, ed è per questo che si rivela necessario l’acquisto di strumenti musicali nonché insegnanti o musicisti volontari che possano dare la loro disponibilità all’interno di un calendario volto all’insegnamento della basi dello strumento.

Il Grunge canta storie di vita, a volte tragiche, storie di chi riesce a risollevarsi e ad abbattere qualsiasi ostacolo, quel Grunge che non ignora l’amore e la solidarietà, dalla musica alle liriche, fino alla realtà di tutti i giorni.

 

Previous article

La Candelora

About the author

"La scrittura non è magia ma, evidentemente, può diventare la porta d’ingresso per quel mondo che sta nascosto dentro di noi. La parola scritta ha la forza di accendere la fantasia e illuminare l’interiorità". Aharon Appelfeld

Potrebbe interessarti anche

JOIN THE DISCUSSION