EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

“Balloons” l’operazione antidroga delle Fiamme Gialle di Foggia [VIDEO]

Un vero e proprio supermarket della droga quello sgominato in Capitanata dagli agenti della Guardia di Finanza. “Balloons”, perché la droga era nascosta in palloncini gonfiabili, il nome conferito all’eccellente operazione messa a segno dalle Fiamme Gialle. Otto uomini incriminati e arrestati il risultato sul piano investigativo con altrettante sequestro di sostanze stupefacenti pari a un quantitativo di 23 kg, alcune armi, denaro e oggetti vari utilizzati per il taglio, il peso e lo smercio della droga.

Il traffico avveniva sull’asse Foggia-Manfredonia, a vari prezzi e spesso bassi per molti acquirenti, con smercio in diverse attività turistiche presenti nel golfo sipontino e parti del Gargano, e si svolgeva utilizzando codici di linguaggio locale. Tra gli arrestati vi sono presenze di spicco della criminalità organizzata e mafia locale, conosciuti con nomignoli che hanno allertato gli inquirenti durante l’attività investigativa e di intercettazione ambientale. “Ciacotto”, “Veria”, “u Russ”, “Ciufà”, “Panettone”, alcuni dei nomignoli più conosciuti e importanti che solitamente parlavano tra loro per lo smercio e la vendita al dettaglio della droga.

Ma le precauzioni prese dai criminali, tante e ben organizzate, non son bastate ad eludere l’attività della Guardia di Finanza che giorno dopo giorno e con un lavoro certosino di intercettazioni, controlli incrociati sul piano economico, azioni sul posto di agenti che hanno battuto le aree interessate, è riuscita a sgominare la banda.

Di seguito il comunicato stampa fornito dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Foggia.

“I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Foggia, nelle prime ore del 07 marzo 2018, hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere e agli arresti domiciliari nei confronti di 8 persone, ritenute responsabili di aver organizzato un vasto traffico di sostanze stupefacenti spacciate nel capoluogo dauno, nelle piazze di Manfredonia e in diverse località turistiche della zona.

L’operazione costituisce l’epilogo di complesse e prolungate investigazioni di polizia giudiziaria, dirette e coordinate dalla Procura della Repubblica di Foggia, attivate a seguito di mirati servizi di controllo economico del territorio per la repressione dei traffici illeciti, ed in particolare, per il contrasto all’introduzione e alla commercializzazione di ingenti partite di droghe leggere e pesanti, attività per la quale, come è noto, la Guardia di Finanza risulta particolarmente impegnata.

I preliminari elementi info-investigativi acquisiti, immediatamente partecipati alla competente Autorità Giudiziaria, consentivano ai Finanzieri del Gruppo di Foggia e della Compagnia di Manfredonia di disvelare, in primo luogo, una frenetica ed organizzata attività di spaccio posta in essere da alcuni soggetti sipontini che, all’interno delle proprie abitazioni, avevano realizzato una sorta di “market” degli stupefacenti, garantendo, nell’intero arco della giornata, ogni tipologia di droga richiesta dagli abituali “consumatori”.

Successivamente, anche attraverso articolate indagini di natura tecnica, i militari riuscivano ad individuare i canali di approvvigionamento delle sostanze stupefacenti trattate, garantiti, nell’asse Foggia-Manfredonia, da soggetti residenti nel capoluogo cittadino e collegati ad ambienti della criminalità organizzata.

La prima fase dell’attività operativa così delineata, iniziata nell’agosto del 2016, ha portato all’arresto, in flagranza di reato, di 7 persone ed al sequestro di complessivi Kg. 23 di sostanze stupefacenti del tipo marijuana, hashish e cocaina, nonché al sequestro di 2 pistole, calibro 38 e calibro 9, con matricole abrase, complete dei relativi munizionamenti.

il GIP presso il Tribunale di Foggia, in accoglimento della proposta avanzata dalla locale Procura della Repubblica – che ha condiviso in pieno le risultanze investigative acquisite dalla Guardia di Finanza – ha disposto la misura cautelare degli arresti in carcere nei confronti di D.F.L., di anni 46 residente a Foggia, C.W., di anni 31 residente a Foggia, N.P., di anni 40 residente a Manfredonia, e D.C.A., di anni 37 residente a Manfredonia, mentre nei confronti di R.C., di anni 33 residente a Manfredonia, P.A.T., di anni 31 residente a Manfredonia, E.A., di anni 36 residente a Manfredonia, e L.S., di anni 43 residente a Foggia, è stata disposta la misura coercitiva della custodia cautelare agli arresti domiciliari.

L’operazione di servizio testimonia ancora una volta la costante attenzione che le Fiamme Gialle pongono nel contrasto al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, al fine di arginare il fenomeno e di incidere particolarmente sui canali di distribuzione verso un mercato che registra, purtroppo, un costante aumento di giovani consumatori”.

©NicoBaratta all rights reserved – Tutti i diritti sono riservati

About the author

Operaio, Giornalista, Repoter, Libero Pensatore. Free Journalism for free thinking. freethinker - Ad Maiora! Alcune mie citazioni. Semplicemente Nico Baratta, Libero Pensatore! - "...un passo per volta!" - "Osserva le ombre e vedrai la vera identità di ogni persona" - "La semplicità è perfezione, perciò difficile da ottenere" - "La fortuna bacia pochi eletti, ma ne fa felici tanti, con riserva" - "Il lavoro di oggi sarà la certezza di domani. Facciamolo bene con coscienza, conoscenza e raziocinio. I nostri figli ci ringrazieranno." - "Preferisco che un mafioso mi punti una pistola alle tempie che un amico un pugnale alle spalle." - "Nella vita si è servi e si è padroni. Io son padrone della mia libertà." ---

Related

JOIN THE DISCUSSION