EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Perché scegliere Ustica per il diving

Se si è alla ricerca di una location in cui dedicarsi al diving avendo la certezza di vedere soddisfatte le proprie aspettative, non si può che orientare la propria scelta su Ustica, nota anche come la Perla Nera del Mediterraneo: un soprannome che deriva dalle origini vulcaniche di questa isola, impreziosita da una straordinaria varietà di colori che cambiano a seconda del punto di vista da cui la si osserva. Dal rosso del cielo al tramonto al verde delle foglie dei fichi d’India, dalle acque del mare ai fiori di cappero, lo spettacolo naturale di cui si può fruire non può essere descritto a parole.

Il mare di Ustica

Dalla seconda metà degli anni Ottanta il mare di Ustica è stato inserito in un’area marina protetta, la più antica del nostro Paese insieme con quella del Castello di Miramare a Trieste, esattamente dalla parte opposta del Paese. Fare Diving a Ustica è una esperienza indimenticabile, si può cogliere tutta la bellezza dei fondali marini del luogo, le immersioni organizzate permettono di entrare in contatto con una natura incontaminata e – per fortuna, verrebbe quasi da dire – sconosciuta ai più.

Che cosa fare a Ustica

Una possibilità da cogliere al volo è quella di un’uscita in barca full-day, con tanto di pranzo da assaporare a bordo, per apprezzare il divertimento e il relax assicurati dalle immersioni non solo nelle ore diurne, ma anche nel cuore della notte. E non è detto che si debba essere subacquei particolarmente esperti per vivere un’avventura di questo tipo, dal momento che anche i principianti si possono cimentare in un’esperienza così emozionante grazie al supporto e ai consigli di professionisti del settore. Da soli o in compagnia, con i propri familiari o con i propri amici, si può optare per un corso per principianti o per un corso più avanzato. I punti di immersione sono selezionati con cura, e il sostegno di istruttori dedicati annulla qualsiasi rischio.

Che cosa fare con il brutto tempo a Ustica

Il meteo a Ustica è quasi sempre favorevole: il sole splende nel cielo, illuminando i turisti e suscitando i sorrisi degli abitanti. Ma anche in quelle rare occasioni in cui le condizioni climatiche non permettono di uscire in barca o di dedicarsi al diving, l’isola mette a disposizione un vasto assortimento di opportunità per divertirsi, per rilassarsi e per lasciarsi stupire dalle bellezze nate dall’azione combinata dell’uomo e della natura. Ecco, quindi, che ci si può avventurare in un’escursione in uno dei percorsi naturalistici previsti per la riserva terrestre. Le uscite sono sempre gradevoli e sicure: ogni giorno c’è qualcosa di bello da fare. A meno che non piova, per altro, è difficile che si sia costretti a rinunciare alle immersioni, in quanto sono presenti punti di immersione estremamente sicuri che consentono di essere riparati dal mare mosso e dal vento.

Il diving è garantito da imbarcazioni ad hoc che sono attrezzate con tutte le apparecchiature del caso, a cominciare dal compressore, e che offrono spazi ampi sia ai sub che a coloro che vogliono semplicemente cimentarsi in un giro sull’acqua. A seconda dei punti di immersione in cui ci si vuol recare, ci si può muovere anche a bordo di gommoni. Gli istruttori locali sono esperti e competenti, si affidano a mezzi che possiedono a bordo i kit ossigeno indispensabili per garantire la sicurezza di chiunque e conoscono alla perfezione tutti i luoghi che propongono; naturalmente, sono abilitati al primo soccorso, per essere in grado di far fronte anche alle eventuali situazioni di emergenza che si dovessero verificare.

About the author

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

POTREBBE INTERESSARTI

JOIN THE DISCUSSION