EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Le tracce per la maturità del 2018 Qualche valida ipotesi

Le tracce per la maturità del 2018 potrebbero riguardare avvenimenti dell’attualità o importanti anniversari come quello della Grande Guerra. Sulle possibili tracce per la maturità del 2018 non esiste nessuna certezza ma, esclusivamente, delle ipotesi che possono fornire ottimi spunti di studio e riflessione.

Le tracce per la maturità del 2018, gli autori

All’avvicinarsi dell’esame di maturità ogni sono tantissime le previsioni sulle possibili tematiche della prima prova scritta. Un’indagine svolta dal sito Skuola.net ha svelato quali potrebbero essere gli argomenti da affrontare secondo il parere di 3500 studenti.

Noi abbiamo sondato anche il parere dei nostri studenti ed insegnanti e vi proponiamo delle tracce per la maturità del 2018.

La traccia più quotata per la sessione del 2018 riguarda un autore del 1900: Luigi Pirandello. Lo scrittore siciliano potrebbe ritornare ad essere il protagonista dei prossimi esami. La tesi da sviluppare potrebbe essere la modernità del concetto di maschera e la poetica dell’umorismo.

Altrettanto quotato è Italo Svevo, pseudonimo di Ettore Schmitz, autore di romanzi come “Una vita”, pubblicato nel 1892, e “Senilità” uscito nel 1898 che ottiene un consenso piuttosto scarso.

Un altro possibile autore è Giacomo Leopardi e, più in particolare, il bicentenario della composizione de “L’infinito” scritto nel 1819. La lirica, che rientra nei “Canti”, è composto da endecasillabi sciolti. Leopardi attua un continuo rimando fra lo spazio ed il tempo.

Le tracce per la maturità del 2018, le tematiche

Fra i possibili temi della prima prova scritta vi sono alcune tematiche di attualità come la lotta alle organizzazioni criminali e le recenti elezioni politiche.

La maturità potrebbe essere incentrata sulla Costituzione italiana e sui settant’anni dalla sua entrata in vigore. L’argomento potrebbe essere collegato anche alla prima volta delle donne al voto in Italia e nel mondo. Non a caso proprio quest’anno sono state ricordate le prime conquiste ottenute dalle suffragette. Nel mese di febbraio del 1918 nel Regno Unito le donne ottengono per la prima volta il diritto di votare mentre le italiane dovranno attendere fino al 1946.

Rimanendo nell’ambito degli importanti anniversari non deve sfuggire quello della Grande Guerra, conclusasi il 4 novembre 1918.

Il primo conflitto mondiale potrebbe offrire molti spunti di riflessione come per esempio la rilettura di alcuni avvenimenti particolari. Un’altra chiave di lettura potrebbe riguardare gli effetti sociali e culturali della Grande Guerra che ha fatto entrare in contatto culture lontane e differenti.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION