EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Mercato immobiliare Napoli, ancora giù i prezzi delle case

Sono ancora in discesa i prezzi degli immobili nella città di Napoli. E’ quanto emerge dalle ultime rilevazioni rese pubbliche dall’Osservatorio della Borsa Immobiliare di Napoli, relativi al secondo semestre del 2017.

Prezzi già per le case napoletane

I dati relativi alla seconda metà del 2017 riflettono una situazione ancora complessa per il mercato immobiliare napoletano. Secondo le rilevazione della Borsa Immobiliare di Napoli, società unipersonale della Camera di Commercio di Napoli, infatti, i prezzi della case nel capoluogo campano e nell’area metropolitana continuano a scendere. Vendite e affitti fanno, inoltre, registrare una flessione. Il calo dei prezzi, negli ultimi sei mesi dell’anno, è pari a -1,8 per cento.

La casa tipo dei napoletani

Anche se le vendite diminuiscono è possibile tracciare un identikit della casa modello delle famiglie di Napoli e provincia. Le compravendite avviate e andate a buon fine, infatti, riflettono una ricerca tipo di una casa con tre vani, accessori e cucina abitabile. Il valore dell’immobile più ricercato si attesta in una fascia di prezzo compresa tra i 250 mila e i 300 mila euro. Poche le domande per case grandi. A Napoli è davvero difficile vendere un appartamento da 5 vani. Una questione economica ma non solo, anche le famiglie si rimpiccioliscono e la gestione degli spazi richiede ambienti più piccoli. Una buona notizia per chi dovrà avviare anche lavori di ristrutturazione che implicano spesso importi elevanti. L’importante, in questo caso, è avvalersi sempre di ditte professionali e specializzate, che fanno ricorso alle migliori e più sicure attrezzature, come quelle proposte da Giffi Market, che offre ad esempio un’ampia scelta di trabatteli, come i trabattelli Marchetti.

La mappa dei costi

Tornando all’analisi immobiliare della città di Napoli, emerge dai dati diffusi dalla Borsa Immobiliare un costo più elevato per le case presenti nei quartieri racchiusi sotto il nome di “salotto buono della città”. Gli appartamenti più costosi, infatti, si trovano tra via Caracciolo, Piazza dei Martiri o via Calabritto. Qui il prezzo per metro quadrato arriva a toccare gli 8.100 euro, nonostante la flessione del 2,7 per cento. Una flessione che interessa anche un’altra area molto costosa della città, Posillipo. A Largo Sermoneta, per esempio, i prezzi, in media, toccano i 6.600 euro al metro quadro (in flessione dell’1,52 per cento rispetto ai sei mesi precedenti).

Un calo generalizzato

I prezzi sono caratterizzati dal segno meno anche al Corso Umberto I. Qui la media dei prezzi per metro quadrato oscilla tra i 3.200 e i 3.900 euro, con l’eccezione – ma contenuta – di costi un po’ più elevati proprio nel tratto della strada che da piazza Nicola Amore conduce in Piazza Bovio (qui il prezzo sale fino a 4mila euro a metro quadro). Perde il 3,2 per cento il prezzo relativo alla metratura degli appartamenti presenti in piazza Garibaldi, che si attesta tra i 3.100  e i 3.000 euro. A costare di più, non sorprenderà, sono i box auto, sfiorano anche i 5 mila euro al metro quadrato.

Riqualificare, la chiave per tornare a crescere

Il convegno di presentazione ha offerto anche la possibilità di fare una riflessione sugli elementi che a oggi ostacolano la ripresa dei prezzi. In particolare, si è puntato il dito verso la necessità di riqualificare gli edifici e gli spazi circostanti, anche approfittando dei vantaggi fiscali previsti. A determinare il costo di un appartamento, infatti, non è solo la sua metratura e, spesso, nemmeno le sue condizioni. E’ anche il contesto circostante che influisce sensibilmente sul costo, dalla possibilità di avvalersi del trasporto pubblico alla presenza di servizi efficienti, senza cintare il tema della sicurezza.

About the author

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related

JOIN THE DISCUSSION