EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Partenariato Marocco e Congo – Brazzaville. Firmati 14 accordi

 

Il Re Mohammed VI ed il Presidente della Repubblica del Congo – Brazzaville, Dionigi Sassou N’Guesso, hanno presieduto, lunedì 30 aprile al Palazzo del Popolo a Brazzaville, la cerimonia di firma di 14 accordi di cooperazione bilaterale in diversi campi. Lo sviluppo della cooperazione in materia di pesca marittima, di acquacolture, di agricoltura e di allevamento raffigurava nel menù della serie di accordi firmati dai due capi di Stato ed i loro ministri oltre alla sanità, la pesca, l’istruzione e la formazione professionale
Un accordo concernente la realizzazione di un punto di sbarco in Repubblica del Congo è stato firmato dal ministro dell’Agricoltura e della Pesca marittimo Aziz Akhannouch, ed il ministro congolese degli Affari Esteri, Jean-Claude Gakosso.
Nel settore dell’istruzione e dell’alfabetizzazione, un protocollo che mira a trattare un programma di cooperazione tra i due paesi è stato firmato.
Un accordo è stato concluso tra l’Ufficio della Formazione Professionale (OFPPT), l’Agenzia Marocchina di Cooperazione Internazionale ed il ministero congolese dell’Insegnamento Tecnico e Professionale per accogliere subito, nel Marocco, la formazione di venti corsisti congolesi ogni anno, e di formare e perfezionare dieci formatori ogni anno in diversi settori. L’OFPPT dovrà accompagnare e mettere in opera dei centri di formazione professionale, rispondendo ai bisogni dei settori prioritari in Congo di manodopera qualificata.
Il settore della sanità è stato oggetto di accordi di partnership in materia di formazione continua dei professionisti di sanità congolese e di formazione di base dei paramedici. Sono previste formazioni del personale del Centro ospedaliero universitario di Brazzaville (CHUB).
È stato firmato un accordo per promuovere la cooperazione tra gli organismi centrali del turismo dei due paesi, le loro sedi nazionali, così come tra le agenzie ed associazioni professionali del turismo.
Infine, tanti accordi sono stati firmati nel campo delle energie e degli idrocarburi, per sviluppare lo scambio di esperienze tra i due paesi, l’assistenza tecnica per il montaggio di progetti per l’elettrificazione nel mondo rurale, l’organizzazione di stage e di cicli di formazione, e di incoraggiare gli investitori privati a realizzare progetti nelle energie rinnovabili.
Da ricordare che il Re Mohammed VI aveva sottolineato in occasione del 41imo anniversario della Marcia Verde che “la politica africana del Marocco non si limiterà in Africa occidentale e centrale, baderemo piuttosto a ciò che abbia una portata continentale, e che ingloba tutte le regioni dell’Africa”.
Il paese maghrebino è da sempre presente in Africa, conduceva e condurrà sul terreno parecchie azioni per assicurare lo sviluppo economico ed umano.
Le convenzioni firmate tra Marocco e Congo – Brazzaville rappresentano una perfetta illustrazione di legami forti tra i due paesi, e riconforterà le basi di un partenariato promettente e fruttuoso.
Il Re Mohammed VI è in visita di lavoro e di amicizia in Repubblica del Congo da venerdì, ha partecipato domenica al primo Summit dei Capi di Stato e di governo della Commissione del Summit e del Fondo blu del Bacino del Congo, invece ha avuto, lunedì al Palazzo del Popolo a Brazzaville, un colloquio col Presidente della Repubblica del Congo, Dionigi Sassou N’Guesso.

About the author

Yassine Belkassem, marocchino italiano, già pubblicista con www.stranieriinitalia.it, e Almaghrebiya, attualmente collabora con NotizieGeoplotiche.nete Ajialpress.com testata marocchina. Per Mediterranews cura aggiornamenti dal Marocco e non solo

Related

JOIN THE DISCUSSION