EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Barca di San Pietro per prevedere la pioggia

Tra mistero e tradizione la Barca di San Pietro.

In queste ultime giornate di giugno è la festa dei Santi Pietro e Paolo, patroni di Roma ma è anche il periodo in cui la tradizione prepara la Barca di San Pietro.

 Barca di San Pietro: come si prepara

E’ in occasione della festa dei Santi Pietro e Paolo, tra il 28 e il 29 di giugno che si prepara la Barca di San Pietro. Tradizione tutta italiana particolarmente radicata nel bresciano.  Per preparare la Barca di San Pietro basta avere un contenitore di vetro pieno di acqua, un prato ed un albume d’uovo, in mancanza del prato può andar benissimo un balcone o una veranda.

Il contenitore pieno d’acqua (e con l’albume) può essere una caraffa o un vaso deve essere trasparente. La notte all’aperto con aria e rugiada l’uovo si cristallziza regalando, forse, quella particolare forma a vela di veliero che, tradizione vuole, rappresenta la barca di San Pietro.

Leggere la Barca di San Pietro è importante infatti sono le forme e le strutture degli alberi e delle vele a definire il tempo. Le “vele” aperte e larghe significano giornate di sole splendente, “vele” chiuse e strette preannunciano piogge in arrivo.

San Pietro e la Barca: perchè

San Pietro, secondo la tradizione, la notte tra il 28 e il 29 giugno soffia nelle brocche per ricreare la barca cn il quale ai tempi di Gesù usava pescare. Un piccolo miracolo rinnovato ogni anno.

Se questo è il voler popolare la realtà scientifica è altro.

La chiara, o albume, dell’uovo è un po’ più densa dell’acqua raffreddandosi essa precipita.  Le notti di giugno sono ricche di ruggiada e sostanzialmente calde. E’ questo mix fondamantale a regalare alla chiara d’uovo la partcilare forma condensata.

Una curiosità da provare.

About the author

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related

JOIN THE DISCUSSION