EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

A cosa serve un software gestionale per ecommerce

La gestione della fatturazione, la gestione della logistica e la gestione del magazzino sono tra gli elementi più importanti che devono essere considerati da chi vuole usufruire di un ecommerce efficiente. Si tratta di aspetti che presuppongono delle competenze ben precise, ma anche dei costi, e che pertanto vanno curati con scrupolo e attenzione. La gestione del magazzino, in particolare, è per un imprenditore che possiede un negozio online una parte fondamentale del core business, sia per gli effetti che può avere sulla soddisfazione della clientela, sia in un’ottica di crescita a 360 gradi dell’attività. Insomma, non è mai superfluo sottolineare che gli acquirenti online non solo pretendono una spedizione di quel che hanno ordinato senza problemi, ma soprattutto desiderano che la consegna avvenga nel più breve tempo possibile.

Come deve essere gestito un magazzino

Per questo motivo è fondamentale capire se per l’ecommerce sia più adatta una gestione diretta o una gestione indiretta: nel primo caso si dispone di un magazzino fisico, mentre nel secondo caso no. Appare evidente che una gestione diretta implica un investimento più che consistente, non solo a livello economico ma anche sul piano del dispendio di tempo necessario: si tratta di trovare un immobile da prendere in affitto o da acquistare, senza dimenticare le varie spese che hanno a che fare con le utenze fisse. Per di più, per ciascuna referenza che deve essere venduta ci si deve preoccupare della disponibilità di una determinata quantità di pezzi, il che vuol dire che è obbligatorio investire sulla merce senza avere la certezza che essa poi sarà venduta.

Come organizzare i prodotti

Con l’aiuto di un software gestionale ecommerce si ha la possibilità di organizzare i prodotti nel modo più efficiente possibile, in funzione dello spazio di cui si dispone e tenendo conto della necessità di una movimentazione rapida. Un magazzino, per altro, deve essere considerato anche come uno spazio di informazioni che, a loro volta, hanno bisogno di essere gestite: ciò vuol dire che chi se ne occupa deve conoscere la quantità di prodotti sugli scaffali, gli eventuali resi, l’ingresso e l’uscita della merce, eccetera. La situazione del magazzinopuò essere aggiornata in qualsiasi momento grazie a un programma dedicato, che comunque può essere utile anche sul piano della logistica.

La logistica di un ecommerce

Affrontare il tema della logistica nel caso di un ecommerce vuol dire soprattutto pensare ai servizi di corriere a cui affidarsi e sceglierli nella maniera più oculata, con l’intento di beneficiare di consegne veloci e tracciabili in qualsiasi istante. Chiaramente la gestione diretta si caratterizza per una notevole complessità, che offre pro e contro: lo svantaggio degli investimenti necessari è compensato ed equilibrato dalla possibilità di tenere ogni aspetto sotto controllo, così che sia facile intervenire in maniera immediata e con la massima tempestività se si dovessero riscontrare dei problemi.

La gestione indiretta del magazzino, d’altro canto, può essere resa possibile dal dropshipping: in questo caso i prodotti che sono in vendita non si trovano all’interno di uno spazio fisico gestito dal titolare dell’ecommerce, ma in un magazzino altrui, del produttore o del soggetto che si occupa della loro vendita all’ingrosso. Il cliente dell’ecommerce sfrutta il sito come un intermediario, comprando la merce di cui ha bisogno; l’ecommerce, a sua volta, paga il fornitore, ed è quest’ultimo a occuparsi della spedizione al cliente.

About the author

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related

JOIN THE DISCUSSION