EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Due tagli del nastro nell’Istituto comprensivo Crosia Mirto: spazio per pet therapy e aula lettura

Uno spazio per la pet terapy è stato strutturato nel cortile della scuola dell’infanzia e primaria plesso “Via del Sole”

La scuola primaria “Sorrenti” ha creato al suo interno un’aula dedicata alla lettura e al confronto socio culturale

CROSIA (CS) – Proseguono senza sosta le attività dell’Istituto comprensivo Crosia. Un susseguirsi di iniziative che coinvolgono sistematicamente un numero sempre maggiore di attori. In questa realtà scolastica, attraverso il dinamismo della dirigente scolastica Rachele Anna Donnici, le innovazioni sono continue. Gli stimoli dati ai propri alunni consentono di raggiungere importanti obiettivi, infatti, la scuola della cittadina ionica è spesso premiata in ambito regionale e nazionale. Gli ultimi due eventi, in ordine di tempo, sono caratterizzati da una duplice inaugurazione: uno spazio per la pet therapy presso il cortile del plesso scolasticoVia del Sole” e un’aula lettura nella scuola primaria “Sorrenti”.

Inaugurato spazio per la pet therapy nel plesso “Via del Sole”

Alla presenza di un numeroso pubblico, nell’ampio cortile del plesso scolastico “Via del Sole”, appartenente all’Istituto comprensivo Crosia Mirto, è stato inaugurato uno spazio per la pet therapy. Per l’occasione sono intervenuti tanti genitori, numerosi alunni e vari ospiti. I lavori sono stati introdotti dalle responsabili di plesso della scuola primaria e dell’infanzia, rispettivamente Sandra Marino e Giovanna Santoro. Un’attività che è stata fortemente voluta dalla dirigente scolastica Rachele Anna Donnici. È stata lei che ha dato l’impulso a strutturare, in uno dei plessi della scuola che guida da tre anni, un ambiente sereno, all’aperto, dove poter effettuare attività curriculari ed extracurriculari, anche esternamente, nella natura incontaminata, a due passi dal cristallino mare che bagna la cittadina ionica. Diversi gli animaletti che ora si trovano nell’apposita struttura, che è stata realizzata in stretta cooperazione dai collaboratori scolastici, docenti, alunni e genitori. In occasione dell’inaugurazione non è mancato il fatidico taglio del nastro, avvenuto a tre mani: la dirigente scolastica Rachele Donnici, l’assessore comunale alla Cultura Graziella Guido e il parroco di “San Giovanni Battista” (quartiere in cui ricade la scuola) don Giuseppe Ruffo. La dirigente Rachele Donnici ha sottolineato che ai bambini è stata data l’opportunità di imparare a rispettare gli animali e il valore che essi rappresentano. La pet therapy può essere considerata come una metodologia didattica che consente ai bambini ‘speciali’ di avere un contatto diretto con gli animali, permettendo di creare un clima più armonioso. La dirigente, infine, ha fatto notare che il Comprensivo crosiota è l’unico nel territorio ad aver realizzato uno spazio per questa tipologia di attività. L’assessore Guido ha sottolineato che “qui i bambini sono felici. Segno – ha detto – di una scuola in cui si svolgono attività all’insegna della sensibilità”. L’amministratrice locale ha evidenziato che l’idea della pet therapy nasce per offrire ulteriori opportunità a “bambini speciali” con problematiche particolari. Attraverso il contatto con gli animali si ha la possibilità di meglio socializzare. Don Giuseppe Ruffo, ha riferito che comunicherà al Papa la notizia di questa interessante innovazione. “D’altronde – ha aggiunto il parroco – il Santo Padre il 18 giugno 2015 attraverso la Lettera Enciclica “Laudato sì” ci ha esortato ad avere cura della Casa Comune, quindi, della natura. La scuola di Crosia – ha concluso – ha posto l’accento anche su questa tematica”.

Inaugurata un’aula lettura nel plesso scolastico “Sorrenti”

Se è vero che la lettura consente di arricchire il proprio vocabolario, permette di viaggiare con la fantasia, quindi, di accrescere il bagaglio culturale dei singoli, è altrettanto vero che è necessario offrire ai ‘potenziali utenti’ opportunità in cui approcciarsi alla lettura. Partendo da questi presupposti la scuola primaria dell’Istituto comprensivo Crosia Mirto, nello specifico il plesso di Sorrenti, ha realizzato e inaugurato un’apposita aula lettura. A lanciare numerosi input alla scuola crosimirtese è la dirigente scolastica Rachele Anna Donnici. Ella, infatti, con spirito di associativo, insieme ai docenti e ai collaboratori scolastici del Comprensivo locale, sta strutturando numerose idee. L’aula lettura della primaria di Sorrenti è una di queste. Per l’inaugurazione, effettuata con il consueto taglio del nastro, oltre alla dirigente, al personale docente e non docente della scuola, sono intervenuti, il parroco di “San Francesco d’Assisi” don Claudio Cipolla, i rappresentanti dei genitori e gli alunni del plesso scolastico. Il compito di introdurre la giornata è toccato alla responsabile di plesso, l’insegnante Enza Gabriele, la quale, ha sottolineato l’importanza della collaborazione fra il personale della scuola e le famiglie degli alunni. Don Claudio Cipolla, invece, ha benedetto la nuova aula lettura e ha auspicato che possa essere utilizzata da un numero sempre più elevato di persone. La dirigente Donnici, ha messo in evidenza l’importanza della lettura. Leggere – ha detto – consente un reale accrescimento della persona, offre numerosi stimoli e l’opportunità di migliorare le proprie conoscenze. In altre parole, attraverso un libro, si ha la possibilità di viaggiare con la fantasia, ampliando sempre di più la propria capacità di interloquire in maniera corretta. La scuola crosimirtese è una delle pochissime nel territorio del basso Jonio cosentino ad aver attivato un’aula lettura. Attraverso questa innovazione l’istituzione scolastica guidata dalla dirigente Donnici ha ampliato ulteriormente la propria offerta formativa in favore di coloro che sono i protagonisti della scuola: gli alunni.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION