EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Allarme Listeria: dagli alimenti più a rischio alle buone prassi igieniche, il decalogo di Bioleader per evitare la contaminazione da batterio

Torino, 13 luglio 2018 – Dopo il ritiro precauzionale di alcuni lotti di surgelati Findus e Lidl e di altre note marche della grande distribuzione, continua ad allargarsi anche in Italia il rischio di nuove possibili contaminazioni da Listeria monocytogenes, pericoloso batterio che prolifera negli alimenti freschi e sopravvive anche su superfici a contatto con gli alimenti – coltelli, posate, taglieri, cestino lava verdura – o nel frigorifero. «In generale i cibi più a rischio sono quelli pronti al consumo come carne cruda o poco cotta, salumi, formaggi prodotti con latte non pastorizzato e prodotti di gastronomia, ma una corretta igiene domestica può aiutarci a prevenire questa infezione», dichiarano le dottoresse Franca Di Giovanni e Ombretta Pellerey del laboratorio di analisi specializzato in sicurezza alimentare Bioleader, che ha stilato un decalogo di buone prassi per evitare di contrarre la listeriosi, tossinfezione che sui soggetti più fragili (anziani, bambini, soggetti immunodepressi e feti) può avere conseguenze fatali.

  1. La Listeria monocytogenes muore con la cottura è quindi sufficiente cuocere il minestrone per  pochi minuti ad una temperatura superiore a 75°C per eliminare il microorganismo.

  2. Carne, salumi, formaggi, prodotti di gastronomia come insalata russa e insalate di riso, e più in generaletutti gli alimenti freschi, vanno conservati in frigorifero.

  3. Gli alimenti vanno mantenuti in frigorifero e nel congelatore in contenitori chiusi.
  4. È preferibile decongelare gli alimenti mettendoli in frigorifero, anche la sera precedente, oppure cuocendoli subito: è da evitare assolutamente lo scongelamento rapido sotto l’acqua calda.
  5. I prodotti freschi di gastronomia, così come formaggi, carne, salumi e verdure già lavate, non vanno consumati dopo la data di scadenza.
  6. Per far funzionare al meglio frigoriferi e congelatori, soprattutto in estate quando la temperatura è più alta, è buona abitudine sbrinarli regolarmente per evitare che si accumuli ghiaccio.
  7. Congelatore e frigorifero devono essere tenuti puliti e disinfettati di frequente.
  8. Nella stagione più calda è necessario lavare molto bene frutta e verdura prima di consumarla cruda.
  9. Prima del taglio di meloni e angurie, va tolta accuratamente tutta la terra, magari aiutandosi con una spazzola; vanno consumati in pochi giorni e conservati in frigorifero coperti o in contenitori chiusi ermeticamente.
  10. Bambini, donne in gravidanza e anziani dovrebbero evitare di mangiare carne cruda, prodotti  affumicati e formaggi prodotti con latte non pastorizzato.

About Bioleader

Nato nel 2004 da un progetto imprenditoriale delle Dottoresse Franca Di Giovanni e Ombretta Pellerey, Bioleader è un laboratorio di analisi specializzato nella sicurezza alimentare e nei controlli analitici per numerosi settori, tra cui trasformazione alimentare, cosmetica, ristorazione, hotellerie, sanitario e molti altri. Tra i clienti figurano aziende di diverse dimensioni, dalla piccola realtà a conduzione familiare alle compagnie di respiro internazionale, numerose amministrazioni comunali della provincia di Torino, centri sportivi e centri benessere, case di riposo, istituzioni civili ed ecclesiali.

Nel 2007 Bioleader fonda Rete Biolab, società composta da diciotto laboratori d’analisi in tutta Italia, che offrono altissimi standard qualitativi di processo, servizi di consulenza, analisi tecnico–scientifica in linea con le più recenti normative ed una metodologia di lavoro comune a tutte le sedi.

L’accreditamento Accredia e la Certificazione di Qualità ISO 9001 attestano i requisiti operativi e di sistema e rappresentano una garanzia di qualità per il cliente. Bioleader è inoltre inserita nell’elenco della Regione Piemonte  dei laboratori di analisi che effettuano prove analitiche relative all’autocontrollo per le industrie alimentari e riconosciuta da AIC – Associazione Italiana Celiachia – quale laboratorio di riferimento.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION