EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

L’alimentazione durante i giorni più caldi d’estate

L’alimentazione durante i giorni più caldi  deve privilegiare cibi leggeri e digeribili. I prodotti di stagione, come angurie e cetrioli, sono da inserire nella nostra alimentazione durante i giorni più caldi .

L’alimentazione durante i giorni più caldi, cosa scegliere

La dieta deve sempre essere variata ed equilibrata. D’estate si è maggiormente portati a consumare piatti freschi e da preparare velocemente ma si moltiplicano anche le occasioni per mangiare fuori casa.

Gli alimenti da preferire per combattere l’aumento delle temperature sono i più digeribili e leggeri. Via libera a pomodori, zucchine, cetrioli e melanzane.

L’alimentazione durante i giorni più caldi dovrebbe comprendere frutta come pesche, ciliegie, angurie e susine. Il melone è saziante e diuretico, ha poche calorie e si può aggiungere a macedonie ed insalate. I cereali si prestano a tante ricette fresche da arricchire con gli ortaggi del momento.

Non possono mancare il pesce, le uova, la carne ed i latticini che apportano proteine e minerali.

Se l’afa riduce l’appetito si possono scegliere piatti nutrienti e leggeri come insalate di riso o pasta, verdure o carni alla griglia.

L’alimentazione durante i giorni più caldi, cosa limitare

Per evitare di rallentare la digestione e mantenere il peso forma è importante non eccedere con le porzioni.

Le preparazioni da privilegiare dovrebbero essere condite senza eccessi e non troppo elaborate.

Bisogna ricordare che per placare la sete l’acqua è la soluzione più efficace e naturale perché non apporta calorie e contribuisce a riequilibrare i liquidi persi con la sudorazione. Invece, andrebbero limitati i superalcolici, gli alcolici e le bevande gassate e zuccherate.

L’aumento delle temperature favorisce le intossicazioni alimentari che si possono limitare mettendo in atto alcune regole. Gli alimenti devono essere tenuti in frigorifero, all’interno di contenitori con coperchio. Prima di cucinare, di mangiare ma anche dopo aver manipolato carni e pesci crudi ed uova bisogna lavare le mani con acqua calda e sapone.

Il ghiaccio alimentare potrebbe rappresentare un rischio per la salute, ecco perché deve essere consumato soltanto se è di provenienza certa.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION