EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Linfologia: perché scegliere una casa di cura

A seguito di danni, patologie, disturbi genetici e congeniti, lesioni, infezioni, ma anche semplicemente di interventi chirurgici, può capitare che il normale meccanismo di drenaggio del nostro organismo non funzioni più in modo corretto. Questo significa che il liquido che siamo solitamente in grado di drenare ed eliminare quindi senza alcun tipo di difficoltà, va invece ad accumularsi nei tessuti, dando vita ad un edema. Fortunatamente sono stati fatti passi da gigante nel trattamento degli edemi, un ramo quello della linfologia davvero molto sviluppato.

Ma dove è meglio recarsi per poter intraprendere un percorso di riabilitazione ad hoc? È molto importante sottolineare che un percorso di riabilitazione che sia davvero efficace e performante, necessita di tempo e di pazienza. Per poter vedere dei risultati, è necessario attendere almeno un paio di settimane, che possono anche allungarsi sino a quattro settimane nei casi particolarmente gravi e complessi. Inoltre è importante ricordare che non esiste un unico percorso di riabilitazione per ogni tipologia di edema. Ogni edema, soprattutto a seconda della sua causa scatenante, deve essere trattato insomma in modo personalizzato. Proprio per i motivi suddetti, consigliamo caldamente a tutti coloro che vivono una condizione di questa tipologia di scegliere una casa di cura dove fermarsi per qualche settimana, almeno per riuscire ad iniziare al meglio questo percorso e ad ottenere risultati ottimali e visibili in poco tempo.

Grazie ad una casa di cura, il paziente può per qualche settimana in questo modo mettersi completamente nelle mani dei medici e del personale infermieristico presente, che si prenderà cura di lui in modo davvero intenso. Solitamente le case di cura effettuato una prima visita con ecodoppler in modo da riuscire a comprendere al meglio quale sia la situazione e quale possa essere il percorso decongestionante migliore, prendendo ovviamente anche in considerazione le patologie presenti e che hanno portato alla comparsa dell’edema e trattando anche queste in contemporanea all’edema stesso nel miglior modo possibile.

Si parte poi con il trattamento terapeutico che prevede sedute di linfodrenaggio e bendaggio decongestionante. Non solo, la casa di cura cerca di mettere il paziente sulla strada di una vita più attiva, perché è ormai comprovata l’efficacia di alcune tipologie di attività fisica sull’ottenimento di risultati migliori. Infine, l’alimentazione. Coloro che hanno problemi di edema devono assolutamente riuscire a curare al meglio anche la loro alimentazione e grazie al personale presente in una casa di cura possono farlo, personale che li seguirà, che li aiuterà a comprendere quali alimenti è preferibile scegliere, che li aiuterà ad abituarsi durante la degenza a questo nuovo stile di vita. Scegliendo una casa di cura innovativa, sarà possibile avere a disposizione anche una piscina idroterapeutica, un piccolo extra che può davvero fare la differenza nel corretto ottenimento di risultati decongestionanti.

Insomma le migliori case di cura non lasciano soli i loro pazienti alla fine del trattamento e l’educano ad un corretto mantenimento del risultati che con tanta fatica e pazienza è stato possibile ottenere. I pazienti diventano così esperti di autobendaggio, in modo che possano effettuarlo senza alcuna difficoltà anche tra le quattro mura domestiche, senza dover necessariamente chiedere aiuto a qualcuno, e sanno come devono mangiare, quale attività fisica intraprendere, quali esercizi consentono di continuare a sentirsi bene.

About the author

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related

JOIN THE DISCUSSION