EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Successo per il teatro a Bossoleto

E’ stata un vero successo di pubblico la rappresentazione dello spettacolo teatrale “La favola del bestento che dura da tanto tempo”, tre atti di Patrizia Pasqui, per la regia del genovese Enrico Aretusi.

Lo spettacolo, che è stato proposto nella splendida cornice di Bossoleto, un suggestivo borgo medioevale, frazione del Comune di Villanova d’Albenga, ha aperto il cartellone delle iniziative per il quinquennale della Festa dell’ Assunta, una ricorrenza molto sentita nella Piana ingauna ed in particolare a Bossoleto.

Sul palco Piera Siniscalchi, Roberto Laura, Gabriele Puggelli, Alessandro Borea, Fabio Piccinino, Stefania Laureri, Silvia Alberto, Marcella Moreno, Liliana Franchello e Giancarlo Enrico. Le scene di Nicola Cargiolli, la musica e le luci di Angelo Ascheri.

Nella piazzetta prospiciente la locale Chiesa dell’Assunta è stato allestito il palco per questo testo proposto dalla compagnia “La Valigia del comico”. Ad organizzare l’ evento sotto le stelle sono state la parrocchia di Villanova d’ Albenga, in collaborazione con l’associazione culturale villanovese che hanno scelto una delle commedie più divertenti ed intelligenti del vasto repertorio della compagnia ingauna. A fine spettacolo un delizioso buffet, offerto a tutto il pubblico dagli abitanti della frazione che hanno preparato gustosi manicaretti per condividere pienamente, con attori ed ospiti, in amicizia e fede, la Festa Quinquennale dell’ Assunta.

Il ricco programma di iniziative durerà per tutto il mese di agosto. Fra gli appuntamenti più interessanti da segnalare sabato 11 agosto (ore 21) uno spettacolo teatrale a sorpresa della famosa compagnia dei “Senzatetto” guidata dal capocomico Nello Simoncicni.

Il 12 agosto saranno presentate le “Scenette comiche” della Compagnia Teatrale Dialettale Alassina, accompagnata dal tenore Andrea Elena.

Il 19 agosto si esibiranno tre dei famosi “Liguriani”. Si tratta del “Caledonian Companion Trio” formato da Fabio Biale (violino), Fabio Rinaudo (uillean pipes) ed Elena Spotti (arpa irlandese).

Da non domenticare è poi l’ aspetto devozionale della Festa che prevede tutti i giorni, fino al 14 agosto, alle 20 e 30, la Novena di preghiera ed a Ferragosto le Messe (con la nota Corale Parrocchiale) alle ore 11 ed alle 18, seguita dalla tradizionale Processione con le Confraternite della Piana Albenganese. Il 19 agosto è programmata la Messa con Canti e preghiere all’ Assunta durante la riposizione della Statua.

Tornando alla recita, è stata allestita, così come avverrà per i prossimi spettacoli, accanto alla Chiesa di Nostra Signora dell’Assunta, edificio che suscita ancora molta devozione e che risale al XVII secolo. La chiesa ha un notevole interesse storico in quanto si trovava lungo uno dei più utilizzati e noti percorsi che dal mare portavano alla dorsale verso Pieve di Teco. Era considerata fondamentale meta devozionale dei pastori e dei commercianti su una delle principali vie del sale e della transumanza dal Medio Evo fino agli anni Quaranta del secolo scorso. Sia l’iniziativa di portare il teatro nella piazzetta della chiesa sia il desiderio degli abitanti del borgo di realizzare un completo recupero dell’antico abitato della frazione sono due iniziative che hanno avuto ampio e convinto sostegno della Parricchia, della Pro Loco e del Comune di Villanova d’Albenga.

CLAUDIO ALMANZI

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION