EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Sardegna: una estate più sicura grazie a POLFER

Oristano Polfer Stazione Treno

Per assicurare la serenità e la sicurezza dei viaggiatori e agevolare gli spostamenti per raggiungere le splendide mete turistiche sarde, durante i mesi estivi, il Compartimento di Polizia Ferroviaria per la Sardegna ha messo in campo tutte le sue risorse, implementando il numero di operatori e di pattuglie nelle stazioni e lungo la tratta ferroviaria.

Concretizzando nell’espletamento quotidiano del servizio le attribuzioni proprie della Specialità, particolare attenzione è stata dedicata ai servizi di prevenzione volti al contrasto dei reati predatori, incrementando l’impiego di personale di scorta ai convogli, sensibilizzando i viaggiatori al rispetto delle norme che regolano la fruizione dei servizi ferroviari e vigilando sulla loro incolumità.

Il bilancio non può che essere positivo: l’attività di prevenzione ha permesso di identificare più di 3.000 persone, sono state impiegate 170 pattuglie in stazione, 13 pattuglie a bordo treno, 12 pattuglie lungo la linea ferroviaria e sono stati scortati 26 treni.

Gli operatori, soprattutto nella settimana di Ferragosto, con grande impegno e professionalità, hanno garantito i servizi di controllo e vigilanza, fornendo assistenza e informazioni ai numerosi turisti e tutelando tutti i viaggiatori che hanno utilizzato la linea ferroviaria.

Sempre costante è la dedizione e la professionalità da parte di tutti i polferini, che si estrinseca anche nel promuovere tutte le iniziative di educazione alla legalità e nel pubblicizzare senza parsimonia i consigli per un viaggio sicuro, a testimonianza dell’alto valore istituzionale della Specialità.

About the author

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related

JOIN THE DISCUSSION