EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

I dolori articolari fra i più diffusi

I dolori articolari sono i più frequenti fra coloro che hanno un’età maggiore di 50 anni e riguardano, soprattutto, le donne. I dolori articolari si possono manifestare con senso di indolenzimento, gonfiore ed arrossamento.  Questi causano anche difficoltà nel muoversi e nel compiere semplici attività.

Rappresentano inoltre una delle patologie più diffuse, in tutto il mondo, fra chi ha più di 50 anni.

I dolori articolari per la metà della popolazione

Secondo i dati diffusi dall’Efic, ossia dalla Federazione europea per il trattamento del dolore, i dolori articolari coinvolgono il 50% delle persone e sono in aumento fra coloro che sono maturi. I dolori articolari riguardano, soprattutto, le donne fra le quali la percentuale di diagnosi è pari al 22%.

Invece, gli uomini che soffrono di dolori articolari sono pari al 12%. Il problema si acuisce poi con l’avanzare del tempo; i soggetti più in là con gli anni hanno maggiori probabilità di sviluppare dei dolori articolari, per esempio a carico dell’anca o delle ginocchia.

L’Efic sottolinea che il dolore articolare è determinato da malattie infiammatorie, come le forme di artrosi e degenerative come l’artrosi. I dolori articolari, se non adeguatamente curati, possono essere invalidanti.

I dolori articolari possono comparire per una pluralità di causa, come per esempio la predisposizione genetica oppure per lo svolgimento di lavori particolarmente faticosi ed usuranti. Le infiammazioni delle articolazioni, oltre al passare del tempo, possono comparire anche per uno stile di vita poco attivo.

I dolori articolari

I dolori articolari si manifestano con gonfiore, arrossamento, difficoltà nel muoversi o nel compiere alcuni movimenti. Si tratta di una condizione che si manifesta, soprattutto, col passare del tempo e che riguarda le ginocchia, le mani, le anche, i piedi e le braccia; in alcuni casi possono aggredire gli organi interni, come per esempio i tendini.

I trattamenti contro i dolori articolari variano in base alla diagnosi e all’eventuale assunzione di altri farmaci. Per affrontare i dolori articolari è necessario recarsi da un medico specialista che, oltre alla visita medica, potrebbe prescrivere una radiografia o una risonanza magnetica,in modo da poter evidenziare eventuali modifiche a carico delle ossa.

I dolori articolari causano uno stato infiammatorio che può riguardare una o più articolazioni. Si tratta di una patologia con importanti ripercussioni sulle condizioni di vita perché può alterare lo stile di vita, rendendo difficili molto movimenti.

Un altro aspetto riguarda gli alti costi per il servizio sanitario nazionale e le spese derivanti dalle mancate ore di lavoro.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION