EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Foggia, Con “Alto Impatto” l’operazione della Polizia per garantire massima sicurezza

Il sistema Telelaser Trucam (foto PS)

La Polizia Stradale anche nel mese di Settembre ha  continuato con i servizi  ad alto impatto sul Gargano denominati “litorali sicuri”. Sono state mandate in campo il maggior numero di pattu-glie  per combattere ogni tipo  di illegalità al volante e i comportamenti di guida più pericolosi, per garantire la circolazione in condizioni di massima sicurezza, cercando di dare nuovo impulso al contenimento del fenomeno infortunistico.
La sicurezza stradale, infatti,  è uno dei maggiori problemi da affrontare in quanto gli incidenti stradali  rappresentano una delle prime tre cause di morte nella fascia di popolazione compresa tra i 5 e i 44 anni di età.
Personale della Sezione di Foggia e della Sottosezione di Vieste hanno effettuato  125  posti di controllo, anche in ore serali e notturne,  nel  corso dei quali sono stati controllati  nr. 750 vei-coli  ed elevate   nr.  360 contravvenzioni, per scorretto comportamento alla guida e/o anomalie documentali, con  decurtazione di 520 punti totali alle patenti di guida.
Particolare attenzione è stata dedicata all’azione di  verifica delle condizioni psico-fisiche dei conducenti ed attivazione di  servizi aventi lo scopo di contrastare la guida sotto l’influenza di alcool e di sostanze stupefacenti o psicotrope mediante l’utilizzo di precursori, etilometri e dei test di screening rapido sulla saliva.
Sono state denunciate  all’Autorità Giudiziaria nr. 2   persone per il reato di guida sotto forte influenza di sostanze alcooliche, con ritiro delle patenti di guida e confisca dei veicoli; si è pro-ceduto inoltre, alla contestazione  amministrativa,  nei confronti di nr. 3   utenti,  per guida sot-to influenza di sostanze alcooliche e contestuale ritiro delle rispettive patenti di guida ( art. 186 del C.d. S.)
Oltre alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e/o  alcoliche,  il maggior numero  di si-nistri è causato dalla distrazione. La principale distrazione è rappresentata dall’utilizzo, mentre si guida,  del telefono cellulare. L’invio di un  SMS durante la guida è sei volte più capace di provocare  un incidente automobilistico rispetto alla guida in stato di ebbrezza;  sono sufficien-ti, in  media, tre secondi, di  distrazione dello  sguardo dalla strada, perché un incidente accada.
Per tale motivo si è profuso un grande impegno per la repressione di un comportamento assolu-tamente pericoloso,  procedendo all’implementazione di servizi ad hoc, auto e motomontati, anche con pattuglie composte da personale in abiti civili che rilevano l’infrazione e, ad una congrua distanza, pattuglie in divisa che fermano il conducente qualche attimo dopo, proce-dendo alla contestazione; oppure pattuglie in borghese che procedono alla contestazione
immediata della infrazione rilevata.
Sono stati sanzionati, per la violazione dell’art. 173 del C.d.S.,  nr. 60 automobilisti.
Ritirate 3 patenti, nr. 16 Carte di Circolazione  per  scorretto comportamento alla guida.
Sequestrati   nr. 13    veicoli per mancanza  di Copertura Assicurativa; i controlli mirati a questa specifica tipologia, sono stati effettuati per mantenere alta la percezione di particolare incisività dell’azione per contrastare la mancanza di coperture assicurative  e  la  diffusione di false coperture assicurative  dei  veicoli  circolanti   privi, quindi, della possibilità di “risarcire” i danni o le lesioni causati da incidenti stradali.
L’assicurazione  falsa, inoltre,  può  essere  indizio  di  crimini  più  gravi e, soprattutto, celare potenziali pirati  della  strada  che  fuggono via dopo aver causato un incidente o, ancor peggio, lasciando la vittima della  strada  senza  soccorso  e senza  la  possibilità  di  un risarcimento pa-trimoniale diretto.
Sequestrati   6  grammi  di  hashish  con contestuale  segnalazione alla Prefettura   nei confronti  dei  detentori.
Sanzionati   nr. 11  automobilisti  per  il  mancato  uso  delle  cinture di sicurezza e   dei sistemi di ritenuta per i bambini  (art. 172 C.d.S.).
Monitorati  i  limiti di  velocita   sui  tratti  a  maggior  rischio  incidenti, mediante l’utilizzo  del Telelaser Trucam. Trattasi   di  un’evoluzione  del  vecchio dispositivo  che, oltre   a   svolgere  la  funzione  base  di percepire la velocità, ha una  telecamera  incorporata grazie alla  quale registra  tutto ciò che vede. L’autovelox  2.0, utilizzabile  anche  di  notte  grazie ad un flash a infrarossi,  ha una gittata di 1,2 km e non si limita a registrare la velocità del veicolo, bensì  registra  se l’automobilista ha o meno la cintura e se quest’ultimo, mentre guida,  utilizza un dispositivo cellulare.

Inoltre, si rinforza il controllo nelle aree rurali. Il Prefetto dott. Mariani ha chiamato a raccolta i rappresentanti e le Associazioni di categoria.

Allo scopo di prevenire reati in danno degli operatori del mondo agricolo della Capitanata ed innalzare il livello di contrasto del fenomeno di furti di materiale e merci, perpetrati a carico di imprenditori agricoli operanti nel territorio di questa provincia e allo stesso tempo, consolidare le attività di contrasto ad ogni forma di capolarato, nella fattispecie, contrastando forme irregolari di trasporto su mezzi di lavoratori nel settore agricolo, nelle scorse settimane, il Prefetto Massimo Mariani ha voluto analizzare con i rappresentanti e le Associazioni di categoria, le iniziative di prevenzione che le Forze di Polizia hanno ritenuto di adottare in tal senso.
L’iniziativa della Prefettura è finalizzata a fornire la massima attenzione alle questioni che hanno determinato un senso di insicurezza tra gli addetti al settore che hanno rappresentato le problematiche in tal senso nei siti destinati alle attività di deposito e trasformazione dei prodotti oleari e richiesto misure di tutela preventive.
I reati predatori sono particolarmente presenti in determinati periodi dell’anno, allorquando vi sono raccolte di olive e comunque di prodotti a seguito della vendemmia.
In particolare, in sede dell’ultimo Comitato di Ordine e Sicurezza Pubblica, in Prefettura a Foggia, il 18 settembre scorso, è stato deciso di adottare una nuova metodologia di prevenzione che consenta una aumentata copertura del territorio nelle zone ove più consistente è la presenza di movimentazione di merci e prodotti, pur nella considerazione della grande estensione del Tavoliere e dei numerosi campi presenti.
Conseguentemente la Questura ha provveduto alla traduzione operativa di quanto disposto in sede di C.O.S.P., con impiego della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, già coinvolti nei servizi straordinari di controllo del territorio, in atto nelle cinque macro aree della provincia.
In particolare, sono stati individuati le specifiche aree e gli obiettivi sensibili verso i quali maggiormente orientare l’attività di prevenzione e di controllo sul territorio provinciale.
Peraltro, gli obiettivi e le aree da sottoporre a più incisiva attività di controllo coincidono per larga parte a quelle già oggetto di attenzione operativa nella materia di “anticapolarato” e di contrasto al trasporto irregolare sui mezzi di lavoratori verso e dai campi ove questi ultimi sono impiegati.
Pertanto il Questore di Foggia, Mario Della Cioppa, ha emanato le specifica Ordinanza di Servizio esecutiva cosi che, da Lunedi 8 ottobre, tutti i servizi specifici diretti al contrasto dei reati predatori in danno degli operatori agricoli e quelli di prevenzione su strada per il trasporto irregolare dei lavoratori sono stati resi operativi.
Infatti i servizi  finalizzati alla prevenzione dei reati predatori in danno del comparto agricolo si vanno di fatto ad integrare con i già dispiegati servizi anti-caporalato, attesa la sovrapposizione topografica delle aree di interesse rispetto alle due attività delittuose oltrechè per l’analogo ambito tematico di azione nel quale  agirebbero gli autori di tali riprovevoli condotte.
Essi prevederanno perlustrazioni nelle strade statali, provinciali e poderali individuate come maggiormente “sensibili” e, nella circostanza, è stata effettuata una mappatura dei luoghi per una maggiore fruibilità da parte degli Ufficiali ed Agenti di pubblica sicurezza impiegati nei servizi.

About the author

Operaio, Giornalista, Repoter, Libero Pensatore. Free Journalism for free thinking. freethinker - Ad Maiora! Alcune mie citazioni. Semplicemente Nico Baratta, Libero Pensatore! - "...un passo per volta!" - "Osserva le ombre e vedrai la vera identità di ogni persona" - "La semplicità è perfezione, perciò difficile da ottenere" - "La fortuna bacia pochi eletti, ma ne fa felici tanti, con riserva" - "Il lavoro di oggi sarà la certezza di domani. Facciamolo bene con coscienza, conoscenza e raziocinio. I nostri figli ci ringrazieranno." - "Preferisco che un mafioso mi punti una pistola alle tempie che un amico un pugnale alle spalle." - "Nella vita si è servi e si è padroni. Io son padrone della mia libertà." ---

Related

JOIN THE DISCUSSION