EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Fondazione Cariverona | Laboratori didattici pre famiglie e bambini

In occasione della mostra Un nuovo gesto, una nuova materia Fondazione Cariverona, in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Verona, promuove una serie di laboratori didattici dedicati a bambini e famiglie, incentrati sull’arte informale, la corrente artistica tra le più importanti del dopoguerra italiano a cui è dedicata la mostra.
Gli incontri, previsti per sabato 17 novembre e sabato 1 dicembre e dedicati rispettivamente aTancredi (1927 – 1964) e Lucio Fontana (1899 – 1968), inizieranno alle ore 15 con una visita guidata all’esposizione per poi proseguire negli spazi della ex chiesa di San Pietro in Monastero in cui si svolgeranno le attività di laboratorio.
Il primo appuntamento, dedicato all’arte informale e in particolare alle opere di Emilio Vedova (1919 – 2006) esposte in mostra, Trittico delle libertà (1950) e Varsavia n.2 (1960), si è tenuto il 27 ottobre scorso e ha visto la partecipazione di 20 bambini accompagnati dalle loro famiglie.

La collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Verona, da cui proviene lo staff educativo costituito da diplomate e diplomande del Biennio specialistico di Atelier Direction, oltre agli incontri per famiglie e bambini, si sviluppa anche attraverso una serie di conferenze con storici dell’arte e personaggi del mondo della cultura e un progetto aperto alle scuole veronesi.
Il progetto dedicato alle scuole primarie di Verona e provincia investe fortemente sull’arte come strumento metodologico innovativo di apprendimento utile a tutte le aree disciplinari. L’iniziativa prevede una giornata di formazione dedicata agli insegnanti, visite e laboratori gratuiti offerti alle classi e la partecipazione a un concorso a premi a conclusione del progetto nel 2019.
La proposta didattica è infine affiancata a un ciclo di conferenze – una al mese tra novembre e febbraio prossimi – aperte a tutti, con importanti relatori, che, partendo dal movimento Informale legato alla mostra, prosegue con una testimonianza sul collezionismo privato, e affronta questioni sul fenomeno dellastreet art e i suoi legami con l’arte pubblica nonché sul rapporto tra arte e psicologia.

“Siamo particolarmente orgogliosi di questi sabati dedicati ai bambini e alle famiglie” afferma Alessandro Mazzucco, presidente di Fondazione Cariverona. “Dedicare del tempo all’educazione dei bambini all’arte è importantissimo per sviluppare non solo le loro capacità creative, ma per aiutarli a comprendere il mondo che li circonda. Auspichiamo che l’apertura degli spazi di Palazzo Pellegrini possa essere uno stimolo ai veronesi e a quanti visitano la città di Verona per scoprire luoghi nuovi e animarli attraverso l’arte”.

La mostra Un nuovo gesto, una nuova materia, inaugurata in occasione di ArtVerona 2018 evisitabile il sabato e la domenica dalle 11 alle 19 fino al 9 dicembre, è ospitata all’interno di Palazzo Pellegrini – sede istituzionale della Fondazione – in uno spazio appositamente restaurato e visitabile per la prima volta in questa rinnovata veste. 
La rassegna raggruppa una serie di 14 opere emblematiche realizzate tra il 1945 e il 1961 eselezionate da Luca Massimo Barbero – direttore artistico della collezione. I lavori appartengono ad artisti aderenti ai movimenti del Fronte Nuovo delle Arti (1946-1950) e del Gruppo degli Otto (1952-1954) che rappresentano la forza della tendenza avanguardistica post-bellica dell’arte italiana.

Attraverso l’apertura dei suoi spazi per la mostra e le attività didattiche, Fondazione Cariverona continua la promozione di un’attenta politica culturale mirata a sostenere le attività dei territori in cui opera, valorizzando e incrementando il suo patrimonio artistico per dimostrarsi soggetto attivo e dinamico nel campo delle politiche culturali organizzando mostre, eventi, convegni e instaurando legami duraturi con importanti soggetti artistici italiani e internazionali.

Il programma didattico è promosso da Fondazione Cariverona, in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Verona e organizzato da BARCOR17.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION