EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Come impermeabilizzare un terrazzo

Tra i molti lavori che a nostro avviso dovrebbero assolutamente essere presi in considerazione per la propria abitazione, dobbiamo ricordare l’impermeabilizzazione dei balconi e dei terrazzi. Grazie a questo lavoro infatti è possibile evitare le infiltrazioni di acqua che nel lungo periodo possono portare a compromettere la stabilità e l’integrità delle strutture, che possono macchiare le pareti di casa, che possono creare muffe e funghi, rendendo i propri ambienti residenziali persino pericolosi per la salute. Sì, impermeabilizzare un terrazzo è un lavoro che deve assolutamente essere preso in considerazione, ma come realizzarlo?

I metodo disponibili sono davvero molti. Si possono ad esempio utilizzare membrane oppure teli impermeabili, da sovrapporre direttamente al pavimento già presente sul terrazzo oppure da posizionare al di sotto della pavimentazione. Nel primo caso sarà poi ovviamente necessario provvedere a creare una nuova pavimentazione da posizionare al di sopra, sempre però che vi siano le condizioni minime per poter alzare il pavimento così tanto e sempre che non si arrivi a creare un peso eccessivo. Nel secondo caso sarà necessario fare un’opera di demolizione sia del pavimento che del m’assetto, e provvedere poi al loro totale ripristino. Questi interventi non sono consigliabili perché comportano lavori davvero molto invasivi, lunghi e che possono arrivare a costare moltissimo. Meglio optare per altre tipologie di metodi, quelli non invasivi che prevedono l’utilizzo di materiali che trattano direttamente la superficie del terrazzo.

Materiali di questa tipologia possono essere vernici e pitture capaci di isolare il terrazzo in modo intenso, andando a chiudere ogni possibile via di accesso per l’acqua. Dobbiamo ammettere che si tratta di soluzioni che fanno il loro dovere, ma che non risultano performanti nel lungo periodo. Con il passare del tempo il problema quindi si riproporrà e sarà necessario quindi un nuovo intervento. Ci sono invece dei materiali che risolvono il problema alla radice, senza che vi sia bisogno di manutenzione o di ulteriori interventi nel corso degli anni, come la poliurea ad esempio. La poliurea viene spruzzata direttamente sulla superficie del terrazzo che deve essere impermeabilizzato sino a creare uno strato omogeneo. Nel giro di poco tempo si asciuga senza creare residui e senza sbavature, con un ottimo effetto quindi anche estetico. Con questo materiale si va a chiudere ogni via di accesso all’acqua in modo definitivo, una superficie quella che si viene a creare che resiste infatti a lungo nel tempo, anche a diretto e costante contatto con ogni possibile agente atmosferico. Senza dimenticare poi che con questo materiale è anche possibile ottenere un eccellente isolamento termico e acustico.

Ovviamente se per le pitture e le vernici è possibile fare in modo autonomo, per questa tipologia di intervento è invece necessario fare affidamento su un’azienda professionale che si occupa proprio di impermeabilizzazione se si desidera davvero ottenere un risultato eccellente. Andate quindi alla ricerca delle aziende che si sono negli anni specializzate proprio nella poliurea a spruzzo e fatevi fare un preventivo. Vedrete che resterete a bocca aperta per lo stupore nello scoprire che un lavoro di questa tipologia, risolutivo in modo definitivo, costa pochissimo.

About the author

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related

JOIN THE DISCUSSION