EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

IGS: progetto di digitalizzazione delle opere di Antonio Gramsci

IGS: progetto di digitalizzazione delle opere di Antonio GramsciDopo oltre due anni di lavoro preliminare, una riunione partecipata dei soci e delle socie, l’ International Gramsci Society Italia e il Centro interuniversitario di ricerca per gli studi gramsciani hanno lanciato ufficialmente il progetto di digitalizzazione delle opere di Antonio Gramsci.

Antonio Gramsci è indubbiamente uno dei pensatori più letti, citati e studiati del mondo, uno dei nomi che maggiormente hanno influito e influiscono ancora sulla storia del pensiero occidentale, come storia delle dottrine politiche, dell’economia, della critica letteraria e molto altro ancora. Nel secondo dopoguerra l’ampio e articolato corpus dei suoi scritti (articoli, lettere e quaderni) è divenuto fruibile grazie a numerose pubblicazioni, eppure oggi esso non è più facilmente accessibile in cartaceo, né è ancora disponibile gratuitamente e liberamente online.

Molti dei volumi che raccolgono i testi gramsciani infatti non sono più disponibili nelle comuni librerie e sono ormai anche molto difficili da reperire nelle librerie antiquarie; l’accessibilità alle opere del pensatore sardo è pertanto oggi pesantemente limitata, tanto per gli studiosi, soprattutto delle generazioni più giovani ,che non hanno avuto modo di acquistare edizioni mai più ripubblicate, tanto per i semplici lettori.

Nell’era della comunicazione virtuale e istantanea, inoltre, le opere di autori quali Spinoza, Kant o Nietzsche sono in rete grazie a siti dedicati, sviluppati come ipertesti di notevole potenza che permettono ricerche testuali, download, aggiornamenti continui. Grazie ai finanziamenti della Comunità Europea, questi nuovi strumenti per la ricerca sono liberi e gratuiti.

Urge pertanto una fruizione libera e totale, quale quella permessa online, anche delle opere di Antonio Gramsci; l’International Gramsci Society Italia ha così avviato da tempo un progetto per la realizzazione di un sito dedicato a tutti gli scritti del pensatore sardo, discusso anche nell’assemblea dei soci dell’associazione dello scorso maggio.

Il sito intende essere uno strumento di diffusione democratica delle opere di Gramsci per un pubblico planetario sempre più vasto di lettori e lettrici, e sempre meno in grado di investire denaro nell’acquisto di libri; la domanda di cultura e di formazione che viene dal basso ha oggi infatti caratteristiche e forme che devono essere intercettate e guidate. In secondo luogo il sito intende andare incontro ai nuovi modi di fare ricerca affermatisi negli anni più recenti, che hanno bisogno di supporti elettronici non come semplici succedanei dei libri, ma come specifici mezzi, dotati di caratteristiche proprie, che consentono sviluppi specifici alla ricerca.

Il portale, Gramscisource.it, che vedrà la luce nei prossimi mesi, renderà disponibile in formato digitale l’intero corpus di articoli, note e lettere di Gramsci, permetterà la ricerca contestuale, promuoverà lo studio dei testi e faciliterà l’interscambio tra gli studiosi di Gramsci nei cinque continenti.
(Violet Press)

About the author

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com