Medit...errando

La Costiera Amalfitana e l’altra Costiera

La Costiera Amalfitana, tratto di costa famoso in tutto il mondo per la sua bellezza naturalistica,  prende il nome dalla città di Amalfi, proprio nel centro della costiera..Questo territorio è delimitato ad ovest da Positano e ad est da  Vietri sul Mare.

La Costiera Amalfitana rappresenta una delle più famose mete del turismo in Italia. Questa popolarità è dovuta all’eccezionale bellezza delle vedute, che si susseguono incessanti in uno scenario di sassi, dirupi, valloni e pittoreschi, tra una vegetazione varia e fiorente, con l’azzurro del mare sullo sfondo. Il paesaggio è caratterizzato da un binomio di mare e monti, ricco di baie ed insenature, spesso accessibili solo dal mare come la splendida grotta dello Smeraldo a Conca dei Marini ed il Fiordo di Furore.

Il territorio è fortemente ripido ed in alcuni tratti precipita a mare con pendenze fortissime, strapiombi e rupi scoscese, in alcuni punti tra Positano e Vietri sul Mare, o zone dove la natura è quasi completamente incontaminata, come l’oasi di Vallone di Porto,poco prima di Positano. Il suo è un mare immenso dove due golfi si uniscono e si mescolano, quello di Salerno e quello di Napoli, e diventano il mare incontaminato del Cilento. Ogni paese è come un grande balcone inondato da un sole abbagliante, con giardini fioriti che arrivano fino alla strada e che fanno da cornice alle perle della Costiera Amalfitana.

I Monti Lattari che si snodano tra il Golfo di Salerno e quello di Napoli, sono le “montagne della costiera”, un paesaggio che sa offrire meravigliosi scenari al pari del suo mare e della costa. Diversi sono i percorsi naturalistici che attraversano i monti Lattarri verso l“altra costiera”.

Un percorso affascinante della costiera e il più conosciuto è senz’altro quello del sentiero degli Dei uno tra i più straordinario del sud Italia. Il fascino di questo percorso sta nella bellezza del paesaggio, spettacolari le viste sulla penisola sorrentina e sull’isola di Capri. La vegetazione se un po’ spoglia nel primo tratto via via diventa più fitta e folta costituita da alberi di lecci e corbezzoli  Il Sentiero degli Dei è sicuramente il cammino più conosciuto dei Monti Lattari.

La costiera amalfitana è nota per la sua eterogeneità: ognuno dei paesi della Costiera possiede la propria cultura e realtà. storica. Fanno parte della costiera ben quindici comuni tutti in provincia di Salerno: Vietri sul Mare, Cetara, Maiori, Minori, Tramonti, Ravello, Scala, Atrani, Amalfi, Agerola, Conca dei Marini, Furore,Traiano, Praiano e Positano, tra tutti spicca senz’altro Amalfi.

La costiera tuttavia non è solo Amalfi ma sant’Egidio del Monte Albino, con il suo Centro Storico e la Millenaria Abazia di Santa Maria Maddalena in Armillis; Maiori e Minori rispettivamente con il caste Castello di San Nicola de Thoro Plano, la Basilica di Santa Trofimena e la Villa romana; Cetara rinomata per la colatura delle alici. Difficile nominare tutte le bellezze e le peculiari caratteristiche.

Ogni paese è come un grande balcone inondato da un sole abbagliante, con giardini fioriti che arrivano fino alla strada e che fanno da cornice alle perle della Costiera Amalfitana. Ma è tutta la strada che da Vietri sul Mare corre fino ad accostarsi alla penisola sorrentina ad essere costellata da piccole, preziose perle. Ad ogni curva un nuovo scenario, una nuova emozione, un nuovo museo a cielo aperto ricco di storia e suggestione.

Tag

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close