EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Bologna: lui e lei appartati. La lei ha solo 12 anni. Scattano le manette

Periferia di Bologna, un’auto appartata in un viottolo quasi deserto di campagna.Un uomo ed una giovane (bambina).Notte tra sabato 27 e domenica 28 orario sospetto, sudore, occhi spauriti, paura, endorfine. Una giustificazione poco plausibile. Lui 33 anni, lei 12. Lui giustifica la presenza a quell’ora della notte nelle campagne bolognesi come il desiderio espresso dalla giovanissima di ascoltare un po’ di musica mentre il conducente aveva fumato qualche sigaretta. Ma, la posizione del veicolo, il materiale nei paraggi e sopratutto l’atteggiamento poco convincente dei due ha costretto i carabinieri a portare il giovane e la bambina in caserma.Qui la ragazzina, in attesa dell’arrivo della madre, confidava ai carabinieri di aver consumato un rapporto sessuale completo con l’uomo, proprio nel luogo ove i Carabinieri li avevano fermati. I Carabinieri non avevano sbagliato.A quel punto, i militari hanno immediatamente informato la Procura della Repubblica e quella per i Minorenni di Bologna che hanno disposto per la ragazzina una visita ginecologica presso l’Ospedale Maggiore di Bologna e il suo interrogatorio con l’intervento di personale specializzato dei Servizi Sociali.

Emerge una amicizia particolare tra la bambina ed il giovane amico di famiglia. Da mesi lui abusava di lei all’insaputa dei genitori.

Sul  luogo, nelle campagne bolognesi sono state rinvenute le prove e, a casa del 33 enne poi sono state trovate numerose  tracce utili a confermare l’accusa, infatti sono stati sequestrari file informatici riproducenti fotografie della minore durante rapporti sessuali. L’uomo e’ stato arrestato per atti sessuali con minorenne e tradotto presso la Casa Circondariale di Bologna. In atto controllo informatici per rilevare l’ipotesi che l’uomo abbia venduto le foto a scopo pedopornografico.

About the author

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related

JOIN THE DISCUSSION