Un mare di ricette

Il prezzemolo un amico della cucina italiana

Il prezzemolo è spesso abbinato all’aglio ed è utilizzato in tutte le cucine regionali del Bel Paese, da Nord a Sud. E’ una tipica pianta aromatica mediterranea, di uso comune perfino nell’antichità.  Il prezzemolo si abbina facilmente sia con le altre erbe che con spezie ed aromi per profumare ed insaporire diverse tipologie di preparazione. Le sue foglie sono sottili e dal bordo seghettato ma, possono essere anche lisce, più comuni e profumate o ricce che sono le meno diffuse nel nostro Paese ma molto comuni in Francia, dove viene utilizzato soprattutto come decorazione. Il prezzemolo ha infinite proprietà, infatti, è ricco di vitamina C, A, calcio, ferro, ha proprietà diuretiche e depurative. Il suo decotto è usato per alleviare i dolori causati dal ciclo mestruale. Si trova da acquistare tutto l’anno ma bisogna fare attenzione nel sceglierlo poiché le foglie devono essere di colore verde brillante e consistenti, questo ne dimostra la freschezza. Infatti, con il tempo le foglie del prezzemolo tendono a diventare giallastre, a macchiarsi e a sciuparsi. Fate attenzione a controllare anche i gambi, che devono anch’essi risultare turgidi. Solo se fresco, difatti, come tutte le erbe aromatiche sprigiona tutto il suo buon profumo e per conservarlo più a lungo potete immergere i gambi nell’acqua come se fossero fiori. Generalmente il prezzemolo viene abbinato nella maniera più classica con il pesce, i molluschi e i crostacei, per i quali viene utilizzato sia durante che a fine cottura esaltandosi ed esaltando il piatto a cui è aggiunto. Però spesso viene abbinato all’aglio e al peperoncino, si usa anche con le patate e i funghi, così come con le verdure e  per insaporire salse e condimenti.

Un modo originale per offrire del pane diverso dal solito (ottimo anche come sostituto di cracker e grissini) è questa idea sfiziosa che vi proponiamo: pita croccante. Gli ingredienti sono i seguenti:

  • 4 pani pita (pane arabo);
  • 30 g di burro;
  • 2 cucchiai di prezzemolo tritato finemente;
  • Sale e pepe.

Fate ammorbidire il burro a temperatura ambiente, unitelo poi con il prezzemolo, un pizzico di sale e un po’ di pepe. Spalmate i pani sulla superficie con il burro preparato, dividetelo in triangoli e sistematelo su una teglia opportunamente foderata con carta da forno. Mettete il pane nel forno caldo a 200° C per circa una decina di minuti, fino a quando diventerà dorato: lasciate raffredare e servite.

Manuela D’Andrea

 

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close