EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Rubare sabbia è un reato! Multato un ladro di chicchi di quarzo nel Sinis

Rubare sabbia è un reato! Multato un ladro di chicchi di quarzo nel SinisOristano, Sinis, Oasi naturalistica e riserva marina Sinis Mal di Ventre, una delle poche aree della costa ovest che non è morta sotto i roghi di questi giorni, un vero piccolo angolo si paradiso terrestre. E cosi, nelle belle spiagge del Sinis, come ovunque la sabbia è protetta, ancora di più lo è perchè ci si trova all’interno di una area di salvaguardia, un oasi nazionale, spesso però qualcuno se lo dimentica, ma i cittadini ormai hanno “imparato” che certe azioni vanno segnalate nell’immediatezza. Ecco cosa succede ieri. Una  pattuglia della stazione Forestale di Oristano, grazie alla segnalazione di un cittadino è riuscita a recuperare un sacco con 35 chili di sabbia rubati nella spiaggia di San Giovanni di Sinis da un uomo di 64 anni originario di Villaurbana ma da tempo residente nella penisola.
Il sacco con i preziosi chicchi di quarzo e’ stato rinvenuto nel bagagliaio dell’auto condotta dall’uomo, che ora dovra’ rispondere di furto aggravato e di violazione dell’articolo 1162 del Codice di Navigazione, che punisce con una sanzione da 1.549 a 9.296 euro l’estrazione di arena da aree del demanio.

La sabbia di San Giovanni di Sinis, in alcune zone del litorale è simile a quella della vicina Is Arutas, che, a causa dei continui furti ormai è veramente ridotta e, la Forestale, sottolinea anche questa volta che i ladri di sabbia stanno arrecando  danni irreparabili al delicato ecosistema marino delle spiagge del Sinis e la collaborazone dei cittadini, come è avvenuto in questo caso, è fondamentale per la salvaguardia dell’ambiente.

About the author

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com