EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Dna necessario. Ripetere il bacio tra Salvatore Parolisi e Melania Rea

Dna necessario. Ripetere il bacio tra Salvatore Parolisi e Melania ReaContinuano i colpi di scena sul caso della morte di Melania Rea. Oggi viene chiesto un nuovo incidente probatorio. I legati di Parolisi infatti hanno chiesto una prova schok : ripetere quell’ultimo bacio dato a Melania prima che venisse uccisa. No, non sul cadavere, ma su un manichino o con qualche altra strategia in modo che si possa rilevare il dna di Parolisi e dimostrare qualcosa. Che cosa? La difesa vuole così dimostrare che il dna trovato nell’arcata dentaria della vittima è stato lasciato da Salvatore Parolisi molto prima del momento del delitto. Secondo l’accusa, invece, sarebbe la prova schiacciante che il caporalmaggiore era proprio lì, davanti a lei, al momento dell’omicidio, avvenuto il 18 aprile scorso.

Non è ancora chiaro, infatti, se quel fatidico bacio è stato dato poco tempo prima dell’uccisione, come sostiene la procura di Teramo, oppure se sia rimasto nella bocca di Melania per un lasso di tempo molto lungo. Secondo i difensori di Parolisi, Valter Biscotti e Nicodemo Gentile, “non esistono parametri oggettivi per collocare temporalmente il momento in cui è avvenuto il contatto in cui Salvatore ha lasciato il suo dna sulle labbra e nella bocca della moglie”. Con l’incidente probatorio da loro proposto, quindi, i due legali vogliono dimostrare che il bacio è stato dato da Salvatore a Melania a Colle San Marco, di Ascoli Piceno, e non vicino al chiosco di Ripe, a 16 minuti di distanza da lui.

I difensori di Parolisi giocano la carta dell’incidente probatorio prima del verdetto della Cassazione sul ricorso, presentato due giorni fa, contro la decisione del Riesame del 23 agosto che ha stabilito che il caporalmaggiore deve restare in cella a Teramo. I legali, inoltre, sottolineano che le due procure “non si sono basate su dati oggettivi risultanti dalle indagini, ma hanno fatto in modo che gli indizi individuati andassero a confermare una tesi precostituita sull’accaduto che vedeva in Salvatore il colpevole.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com