EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Conflitti d’interessi in Medicina: uno studio canadese

L’11 ottobre è stato pubblicato sul prestigioso British Medical Journal (BMJ) uno studio canadese di tipo trasversale sulla prevalenza dei conflitti d’interessi tra i membri degli organismi che formulano le linee guida di pratica clinica in Canada e negli Stati Uniti. Al termine dello studio, secondo gli autori, la prevalenza dei conflitti d’interessi e la loro mancata dichiarazione da parte dei membri degli organismi che formulano le linee guida di pratica clinica sul diabete o sulla iperlipidemia era alta, e una percentuale relativamente elevata di conflitti d’interessi non era stata comunicata al pubblico. Le organizzazioni che emettono le linee guida dovrebbero minimizzare i conflitti d’interessi tra i propri membri per assicurare la credibilità ed un paradigma basato sull’evidenza nei contenuti delle linee guida. Questo studio conferma dunque l’opportunità di una maggiore trasparenza da parte di coloro che fanno parte di organismi decisionali sulle linee guida terapeutiche per le varie patologie. Il problema esiste anche in Italia.

About the author

Alessandro Rasman, 49 anni, triestino. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo politico-economico presso l'Università di Trieste; è malato di sclerosi multipla, patologia gravemente invalidante, dal 2002. Per Mediterranews cura una speciale rubrica sulla sclerosi multipla.

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com