Rubriche

Lettera aperta del COISP al questore di Napoli: parco auto inesistente e PC mancanti

Lettera aperta del COISP al questore di Napoli: un parco auto inesistente e PC mancantiPubblichiamo a richiesta una lettera aperta al questore di Napoli, fattaci pervenire dal COISP-Segreteria Provinciale – Napoli

Segreteria Provinciale di Napoli>Via San Cosmo Fuori Porta Nolana, nr.44-mail:napoli@coisp.it napolicoisp@pec.it
Internet: www.coisp.it  www.coispnapoli.com Tel. 335.1736698

COIPS COORDINAMENTO PER L’INDIPENDENZA SINDACALE DELLE FORZE DI POLIZIA

Napoli, 18 ottobre 2011

Oggetto: Commissariato Secondigliano. Parco auto inesistente e pc mancanti

Lettera aperta  

Al Signor Questore Napoli

Egregio Signor Questore,

questa Segreteria Provinciale nuovamente è costretta a farLe notare in quali condizioni di deficit si trovano ad operare i dipendenti dei Commissariati sezionali e, nello specifico, il Commissariato Secondigliano.

Ci è giunta notizia che in quel Commissariato, con competenza giurisdizionale comprendente anche San Pietro a Patierno (Na) ed una vasta area di zone ad alta densità criminale, manca quanto di principale per operare in maniera fattiva e funzionale nei preposti servizi di prevenzione e repressione dei reati sul territorio. Infatti nei vari uffici ubicati all’interno di quella struttura, la cui inaugurazione faceva auspicare un’integrazione di materiali oltre che di uomini, non solo sono state deluse le nostre aspettative ben augurali, ma si è caduti ad un livello secondo il quale si è costretti a prestare attività burocratica forniti di pc portatili personali.

Quella dei pc pare essere una lamentela comune a più uffici e/o Reparti partenopei laddove le politiche dei tagli ministeriali hanno ritenuto opportuno tagliare i fondi non solo all’attività operativa, ma anche a quella burocratica, pur conoscendo bene l’importanza giuridica di un verbale d’arresto scritto ad hoc a fronte di un attività di P.G.ben organizzata. Ma, purtroppo, non pare essere questa l’unica lamentela che ci giunge, nostro malgrado, da quel Commissariato di Secondigliano, infatti appare ancora più fallace la mancanza di un parco auto civetta che, sebbene su carta abbia una capienza di ben tre vetture, in pratica appare scarno e impossibile da gestire.

Infatti una delle tre vetture, guasta da tempo, è ferma presso il Commissariato in quanto le spese da effettuare per la riparazione sono ingenti e quindi non viene ritirata dai preposti della Caserma Raniero, l’altra vettura pare essere ad uso esclusivo del Dirigente quel Commissariato, la terza (unica utilizzabile dal personale) viene divisa poco equamente fra il personale del MPS, della OSPAP, della Giudiziaria, dell’Anticrimine e dell’Amministrativa … insomma anche la vettura pare essere esausta di lavorare per tutte!!!!

2

Signor Questore, per l’ennesima volta, ci rimettiamo al suo animo collaborativo ed al suo sguardo vigile affinché tali situazioni non vengano a perpetuarsi nel tempo e al fine di poter porre rimedio allo sfacelo che, giorno dopo giorno, siamo costretti a denunciare, a scapito della sicurezza del cittadino e della considerazione che lo stesso nutre osservandoci dall’esterno

Certi che saprà in breve tempo sanare questa incresciosa situazione, in attesa di fattivo riscontro, l’occasione è gradita per porgerLe i Migliori saluti

 Il Segretario Generale Provinciale

Giulio Catuogno (Originale firmato agli atti)

Tag

Related Articles

2 Commenti

  1. Questi ragazzi hanno proprio ragione e la foto che avete pubblicate, seppur facente parte di un lontano periodo, rende fin troppo bene l’idea della rovina cui son giunte le Forze di Polizia!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy