EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Pasquale Commentale, da tronista a detenuto. Da romantico amante a caporale edile

Pasquale Commentale, da tronista a detenuto. Da romantico amante a caporale edileDalle telecamere colorate e palpitanti delle sale di ripresa delle trasmissioni della Mediaset agli angusti androni di un carcere, succede a Pasquale Commentale uno dei primi protagonisti di Uomini e Donne, corteggiatore di Susan Elmi. In tv, alla corte di Maria De Filippi sembra il massimo, l’uomo che ogni donna poteva desiderare, bello, gentile, premuroso, amabile, capace di vivere, romanticissimo e sopratutto teneramente imprevedibile. Invece era sicuramente un ottimo attore, infatti per il Commentale si sono aperte le porte di un ambiente che non è nè televisivo nè tantomeno un reality.

I portoni del carcere gli si sono aperti per aver e aver messo in piedi una società che si avvaleva della manodopera di personale sfruttato, sottopagato e addirittura costretto a vivere in condizioni disumane.La società operante nel settore dell’edilizia aveva dei dipendenti costretti a lavorare in condizioni pietose, il tutto con i classici metodi da caporalato:   minacce, intimidazione e il rischio del licenziamento, per altro gli operai provenivano tutti dal Bangladesh, si legge nelle cronache locali che gli uomini venivano costretti a lavorare senza che fosse riconosciuto loro alcun diritto, sottopagati e senza alcun contributo versato e, a quanto pare il Commentale si faceva pagare persino l’uso della doccia a 30 euro!

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com