EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

A Palermo il ficus dell’Unità d’Italia

A Palermo il ficus dell'Unità d'Italia foto mediterranews.orgNel cuore del centro storico di Palermo, nel quartiere della Kalsa, Piazza Marina è abbellita da piante esotiche e magnifici esemplari di Ficus macrophylla. Tra tutti spicca l’immenso ficus di Villa Garibaldi che da oggi è “L’albero dei 150 anni dell’Unitá d’Italia”. Il sindaco della città, Diego Cammarata, ha scoperto una lapide commemorativa dell’albero che  rappresenta la memoria ed il ricordo della Sicilia per l’Unità dell’Italia.
Il ficus dell’Unità d’Italia non è solo testimone di tale episodio, ma intorno ad esso si racconta un curioso aneddoto: nei pressi del Ficus fu ucciso nel 1909 il famoso poliziotto italo-americano Joe Petrosino, giunto a Palermo dagli Stati Uniti per combattere la mafia.
Sistemato attorno al 1861 dall’architetto Giovan Battista Filippo Basile, il ficus macrophylla di piazza Marina è considerato uno dei più vecchi e grandi d’Italia e si annovera nel numero degli alberi monumentali più maestosi d’Europa. Con una circonferenza di base di oltre 21 metri, un’altezza di più di 30 metri ed una chioma  di 50 metri di diametro appartiene alla famiglia del Ficus magnolioide, conosciuto anche con il più inquietante appellativo di albero stritolatore. Sempre a Palermo, nell’Orto Botanico, è presente un altro splendido esemplare di Ficus macrophylla  che però non raggiunge le imponenti dimensioni del “fratello” di Piazza Marina.

Negli ultimi anni l’albero ha subito diverse potature ed interventi al fine di curarlo e preservarlo da possibili malanni dovuti all’età.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION