Salute

CCSVI nella Sclerosi Multipla: nuovo studio da Buffalo (USA)

E’ stato pubblicato il 30 novembre sulla rivista medica “Plos One” lo studio intitolato “Fattori di rischio per l’insufficienza venosa cronica cerebro spinale (CCSVI) in un ampio gruppo di volontari”.
Il team americano coordinato dal prof. Robert Zivadinov, neurologo dell’Università di Buffalo (USA), ha raccolto i dati in uno studio prospettico su 252 soggetti di cui è stata indagata la storia clinica prima dell’ammissione allo stesso, che poi hanno partecipato allo studio di tipo “caso-controllo” sulla prevalenza della CCSVI nei pazienti con sclerosi multipla, con successiva analisi dei dati.
Al termine dello studio, secondo gli autori, i fattori di rischio della CCSVI risultano diversi da fattori di rischio per le malattie venose periferiche.
I fattori vascolari, infettivi ed infiammatori sono risultati associati ad una più alta frequenza della CCSVI.
Nuovo importante passo avanti nella ricerca sulla correlazione tra la sclerosi multipla (patologia gravemente invalidante che colpisce oltre 60.000 italiani con esordio prevalente tra i 20 e i 40 anni) e l’insufficienza venosa cronica cerebro spinale (CCSVI), scoperta nel 2008 dal prof. Paolo Zamboni, Direttore del Centro Malattie Vascolari dell’Università di Ferrara.
Fonte:
http://www.plosone.org/article/info%3Adoi%2F10.1371%2Fjournal.pone.0028062

Tag

Alessandro Rasman

Alessandro Rasman, 49 anni, triestino. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo politico-economico presso l'Università di Trieste; è malato di sclerosi multipla, patologia gravemente invalidante, dal 2002. Per Mediterranews cura una speciale rubrica sulla sclerosi multipla.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close