EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Natale in Sardegna? Tra natura e prodotti

Natale in Sardegna? Tra natura e prodottiNatale in Sardegna?

Sia che vi trovate in questa splendida Isola per lavoro o per le vostre ferie di fine d’anno, vi consigliamo un possibile itinerario che unisce natura e prodotti.

Siete a Cagliari o pensate di arrivarci?

Vi consigliamo, prima di arrivare in città, di deviare per Quartu Sant’Elena verso Villasimius; la strada tortuosa conduce a una incantevole spiaggia, quella di  Mari Pintau, che nella parlata sarda significa mare dipinto. Qui i colori dell’acqua  sembrano irreali, come dipinti.

Nella bella Cagliari, la bianca Gerusalemme del Mediterraneo, è consigliabile fare una piacevole passeggiata nei  quartieri medioevali di Castello, Stampace, Marina tra chiese barocche e sontuosi palazzi. D’obbligo la visita del Museo Archeologico per ammirare la ricca collezione di reperti preistorici e, di nuovo verso l’anfiteatro romano, la basilica di San Saturnino. dal famoso bastione di Saint Remy potrete affacciarvi sulla splendida laguna di Santa Gilla e lo stagno di Molentargius che ospitano numerose colonie di fenicotteri.

Se siete appassionati di archeologia, il territorio di Settimo San Pietro, che conserva numerose tracce di insediamenti neolitici e l’imponente complesso nuragico di Cuccuru Nuraxi. E’ questa zona di vigneti generosi, dove sorge la cantina di Ferruccio Deiana, la più famosa per la produzione dell’ottimo Vermentino Arvali.

Viaggiando poi verso ovest in direzione del Sulcis, patria del vino rosso Carignano,  è consigliabile visitare l’omonima Cantina, tra le più conosciute in Sardegna, dove si producono vini rossi e bianchi d’alta qualità. In fine se vi volete spingere sino all’isola di Sant’Antioco, oltre a un litorale ricco di insenature e di spiagge dorate, avrete la possibilità di fare degustazioni e ottimi acquisti nella Cantina di Calasetta.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION