EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Rossella Urru: Natale ha spento una speranza

Rossella Urru: Natale ha spento una speranza

Rossella Urru: Natale ha spento una speranzaFoto Mediterranews- Eleonora

Natale è passato ma Rossella Urru non è tornata a casa, la giovane cooperante sarda ha iniziato il suo secondo mese di prigionia. Sono passati più di due mesi, tanti, tantissimi appelli per la  liberazione di Rossella e dei colleghi spagnoli, ancora nessun esisto. La speranza resta più alta, è certo. Azzarà è stato liberato dopo mesi e mesi di prigionia, i marinai della Savina Caylyn hanno fatto quasi un anno di sequestro, qualcuno ha poi vanamente sperato di riabbracciare la giovane Rossela proprio per Natale, ma il sogno è rimasto vano.

Intanto Samugheo, il paese natale di Rossella, non festeggia, è lì muto in attesa della concittadina rapita, addobbato di manifesti, striscioni e volantini che chiedono l’immediata liberazione della giovane. Manifesti e volantini spuntano ogni dove, e, si coltiva la speranza del rientro a casa della cooperante internazionale. Intanto c’è chi specula ed intorno alla vicenda spuntano articoli di pessimo gusto, se all’inizio della  vicenda qualcuno scriveva articoli velenosi, dicendo quasi “se ne stava a casa sua, è una donna”, altri per il giorno di Natale hanno pensato bene di accostare una cooperante internazionale a dei militari in missione di “pace” ma sempre e comunque militari, due modi di intendere la pace diversi, totalmente divergenti, vite spese a costruire la pace con la dialettica, la cooperazione, la costruzione metro per metro centimetro per centimetro, così come Rossella, Francesco e migliaia di altri giovani e no fanno in Italia e all’estero, contro gli altri, ugualmente giovani armati sino ai denti che rispondono a comandi bellici, che forse per taluni costruiranno pure un mondo diverso ma non certo nel miglior modo possibile.

 

 

About the author

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com