Società

Sardegna, Ortueri: come per magia prende vita il Presepe Vivente

Ortueri: come per magia prende vita il Presepe Vivente. Foto Serena Frau

Come per magia il passato rivive con il suo caratteristico paesaggio, il suo folklore e le sue tradizioni. Riprendono vita quegli antichi mestieri quasi dimenticati in un’atmosfera lieta e festosa. L’ associazione culturale i Sonaggiaos e s’ urzu di Ortueri, piccolo centro del Mandrolisai, in provincia di Nuoro, organizza ormai da diversi anni il Presepe Vivente.

La rappresentazione della natività è ambientata lungo le vie del centro storico del piccolo centro, rinomato per il prezioso vino e per la lavorazione del

Ortueri: come per magia prende vita il Presepe Vivente. Foto Serena Frau

sughero.
Alle diverse ambientazioni sacre, la capanna , l’ annunciazione, la visita a s. Elisabetta e il sogno di s. Giuseppe, si aggiungono le ricostruzioni degli antichi mestieriormai scomparsi curati nei particolari da figuranti in costume d’ epoca.

Rivivono così le vecchie abitazioni dei contadini con utensili e arredi antichi e dimenticati: sa omo e su pane, la casa dove si preparava il pane, sa omo e sa lana, la casa dove si lavorava la lana, sa omo antiga, l’abitazione, su tzilleri, l’osteria, su magasinu antigu, la cantina antica.

Ortueri: come per magia prende vita il Presepe Vivente. Foto Serena Frau

E poi i personaggi: i pastori, i muratori, i ortigascioso, (estrattori del sughero) i sarti, il calzolaio; tutti intenti ai loro lavori.
Non poteva mancare la figura della donna nella compostezza del costume caratteristico, ora a lavorare la lana, ora tra le mura domestiche.

Il palcoscenico del presepe vivente di Ortueri, non solo le vie e le abitazioni, ma la spontaneità e la naturalezza dei luoghi e delle genti.

Tag

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close